A Plague Tale Innocence: la Video Recensione della nuova avventura di Asobo

di

Gli studi Asobo e Focus Home Interactive ci catapultano nella dimensione medievale di A Plague Tale Innocence per farci vivere un'avventura dai toni maturi, una storia intrisa della superstizione, della paura e della brutale violenza che ha caratterizzato quell'epoca.

L'intero canovaccio narrativo steso dagli autori francesi trae spunto dagli eventi accaduti durante la Guerra dei Cent'Anni per ripercorrere le tappe fondamentali del doloroso viaggio intrapreso da Amicia e Hugo.

Costretti a fuggire per non cadere vittima della devastazione causata dall'interminabile guerra tra le due potenze europee del tempo, i due fratelli dovranno fare appello a tutto il loro coraggio per sfuggire ai pericoli che si materializzeranno in un nugolo di ratti portatori della Peste e in loschi figuri collegati all'Inquisizione.

L'approccio adottato dal team di Bordeaux per narrare questa odissea digitale è estremamente incisivo e riesce a spezzare la ripetitività delle fasi stealth e dei frangenti più lineari con dei repentini cambi di prospettiva, tramite i quali immedesimarsi nei due personaggi e sperimentare soluzioni ludiche sempre diverse tra sessioni action più dirette ed elaborati enigmi ambientali da risolvere per progredire nella trama.

Oltre alla Video Recensione che campeggia a inizio articolo, sulle pagine di Everyeye.it trovate anche la nostra recensione di A Plague Tale Innocence realizzata da Tommaso "Todd" Montagnoli dopo essere riemerso dall'inferno medievale dell'ultima avventura a tinte oscure degli studi Asobo, il cui lancio è previsto proprio per oggi, 14 maggio, su PC, PlayStation 4 e Xbox One.

Quanto è interessante?
4