PlayStation 3: arrivano i risarcimenti per la class action OtherOS

PlayStation 3: arrivano i risarcimenti per la class action OtherOS
di

La class action OtherOS sembra essere finalmente conclusa: come certamente ricorderete, nel 2010 Sony ha rimosso la possibilità di installare un sistema operativo esterno (come Linux) su PS3, nonostante questa caratteristica fosse stata negli anni precedenti pubblicizzata come una delle feature principali della console.

Da qui, la rabbia di alcuni clienti che negli Stati Uniti hanno dato vita ad una class action iniziata formalmente nel 2013 e andata avanti fino a 2016, accusando Sony Computer Entertainment di pubblicità ingannevole, avendo rimosso una funzionalità promossa inizialmente anche sui siti web ufficiali.

Sony si è sempre difesa affermando di aver bloccato l'installazione di altri sistemi operativi per evitare che i cracker potessero utilizzare OS alternativi per eseguire software pirata (come poi effettivamente avvenuto) e mettere al sicuro i possessori della console da eventuali falle di sicurezza.

La class action, come dicevamo, si è conclusa e adesso i partecipanti alla causa stanno ricevendo i compensi pattuiti.... pari a 10,07 dollari a testa. Certamente non una grande cifra ma i consumatori sembrano essere comunque soddisfatti di aver avuto la meglio su questa vicenda, almeno a giudicare dai primi commenti comparsi nel topic su ResetERA.

FONTE: GameTyrant
Quanto è interessante?
7
PlayStation 3: arrivano i risarcimenti per la class action OtherOS