La PlayStation 5 americana funziona in Europa oppure no?

La PlayStation 5 americana funziona in Europa oppure no?
di

Sono in molti gli utenti europei che acquistano spesso determinati prodotti tecnologici provenienti da Paesi non comunitari, come gli Stati Uniti, per cercare di ottenere prezzi più bassi o aumentare le proprie probabilità di trovare scorte di prodotti che all'interno dell'Unione sono invece molto più rari.

Vista la situazione dei rifornimenti delle scorte di PS5 tra i rivenditori italiani ed europei, sia fisici che online, con console introvabili e che compaiono solamente per pochi minuti ogni settimana e diventano quindi facile preda di bot e scalper, molti appassionati hanno deciso di provare a recuperare una PlayStation 5 acquistandola dall'estero. Uno dei Paesi più gettonati per tentare questa operazione sono proprio gli Stati Uniti d'America, nazione nella quale solitamente le scorte di prodotti tecnologici sono molto più cospicue che in altre zone del mondo, anche se nel caso di PS5 i problemi di scorte persistono da mesi anche negli USA.

Nonostante esista questa possibilità, molte volte capita che il prodotto desiderato sia soggetto alla cosiddetta modalità di region lock, un sistema che impedisce di utilizzare quel prodotto in regioni del mondo diverse dal Paese di acquisto. Non è però questo il caso di PlayStation 5, che è in effetti una console region free e può essere acquistata da rivenditori americani per poi essere utilizzata senza alcuna limitazione nel nostro Paese. Tenete però presente che acquistare un prodotto da un Paese fuori dall'Unione Europea potrebbe risultare in un fermo del prodotto stesso alla dogana italiana e a un sovrapprezzo da pagare, a causa delle differenti leggi fiscali vigenti. Senza considerare gli alti costi di spedizione verso l'Europa per pacchi voluminosi, inoltre potrebbero esserci problemi anche per quanto riguarda la garanzia in caso di guasti o problemi con la console.

Quanto è interessante?
7