di

Notizia shock dalle pagine social di PlayStation. L'evento di presentazione dei giochi PlayStation 5 tanto atteso dai fan del colosso giapponese è stato rimandato a data da destinarsi, a causa della particolare situazione globale e delle proteste negli Stati Uniti.

Il messaggio pubblicato via social è breve e coinciso: "abbiamo deciso di rimandare l'evento di PlayStation 5 previsto per il 4 giugno. Mentre comprendiamo che i giocatori di tutto il mondo sono entusiasti di vedere i giochi per PS5, non pensiamo che questo possa essere il momento giusto per celebrare l'evento e per adesso vogliamo fare un passo indietro e permettere ai messaggi più importanti di essere ascoltati".

Insomma, ancora una volta Sony torna sui suoi passi, questa volta per una giusta causa, o almeno così sembra. Il riferimento alla situazione creatasi negli Stati Uniti negli ultimi giorni è chiaro e la società ha deciso di fare un passo indietro. Il 2020 di certo ci sta riservando brutte sorprese. Paradossalmente sulla rete americana ESPN nelle ultime ore è andata in onda la pubblicità dell'evento in questione. In attesa di capire cosa succederà e quando verrà rimandata la presentazione dei giochi per PS5, voi cosa ne pensate?

Quanto è interessante?
39