PlayStation 5: secondo Remedy l'SSD non porterà necessariamente caricamenti più veloci

PlayStation 5: secondo Remedy l'SSD non porterà necessariamente caricamenti più veloci
di

Le varie discussioni sulle console di nuova generazione si intensificano con il passare delle settimane, specialmente dopo le tante indiscrezioni (e alcune conferme) che si sono susseguite in tutto l'ambiente videoludico. A dire la sua questa volta è Mika Vehkala, Technical Director di Remedy.

In un'intervista concessa alla rivista ufficiale di PlayStation per il numero di Natale 2019, Vehkala ha approfondito uno degli aspetti più discussi della nuova PS5, relativamente agli eventuali benefici in termini di velocità di caricamento della nuova unità SSD customizzata per la console di casa Sony: "Se i giochi rimanessero gli stessi di oggi in termini di portata e qualità visiva, i tempi di caricamento sarebbero quasi impercettibili e il riavvio di un livello potrebbe essere quasi istantaneo. Tuttavia, poiché ora è possibile utilizzare più dati, potrebbero esserci casi in cui le produzioni più economiche e poco ottimizzate porteranno a caricamenti che hanno circa gli stessi tempi di oggi".

Parlando poi dei miglioramenti in termini di framerate della CPU e della GPU ha continuato: "è lo stesso discorso. Potremmo fare giochi più veloci oppure inserire più dettagli e utilizzare lo stesso framerate di oggi; spesso si realizzerà quest'ultima soluzione" e ancora "possiamo realizzare giochi che vanno a 60 fps anche per PlayStation 1! Si tratta sempre di compromessi!...il nuovo hardware di PlayStation 5 sarà potente ma si alzeranno anche le aspettative per la grafica, per l'IA, per la fisica e sarà sempre il compromesso il fattore su cui ci concentreremo". Insomma, sostanzialmente avere mondi più grandi e dettagliati significa anche una maggiore richiesta di risorse.

Anche i ragazzi di CD Projekt RED hanno detto la loro sulle aspettative per la nuova generazione di console. Sarà un lungo anno di veglia per tutti gli appassionati di videogiochi!

FONTE: wccftech
Quanto è interessante?
13