PlayStation 5 e Xbox Series X: i giochi costeranno di più?

PlayStation 5 e Xbox Series X: i giochi costeranno di più?
di

A quanto sembra, i giochi per PlayStation 5 e Xbox Series X potrebbero avere un prezzo superiore rispetto ai giochi per le console di attuale generazione, con l'obiettivo di coprire i costi di produzione, sempre più alti per i grandi progetti AAA.

A rivelarlo è Yoshio Osaki, CEO di IDG, il quale fa notare come i prezzi dei videogiochi di fatto siano rimasti invariati da circa 15 anni, con i nuovi titoli normalmente venduti a 59.99 dollari, mentre altri settori dell'intrattenimento hanno visto aumentare i costi di fruizione, come ad esempio i biglietti del cinema, l'abbonamento ai servizi di streaming come Netflix e la TV satellitare.

C'è un problema però in quanto in questi anni il costo di produzione dei grandi blockbuster è cresciuto fino al 300% e questo non permetterà di mantenere gli attuali prezzi ancora a lungo: "con un prezzo medio di 69.99 dollari per i giochi next-gen, l'incremento sarebbe del 17% in quindici anni, un tasso decisamente basso rispetto ad altri settori", commenta Osaki.

Non è ovviamente detto che tutti i publisher decidano di aumentare i prezzi, al momento il primo esempio concreto in tal senso è quello di NBA 2K21 per PS5 e Xbox Series X venduto a 69.99 dollari, dieci dollari in più rispetto alle versioni PS4, Xbox One, PC e Switch, prezzate 59,99 dollari. In uno scenario simile, servizi come Xbox Game Pass potrebbero riscuotere un successo sempre maggiore, aprendo ulteriormente la strada verso la standardizzazione del modello di fruizione in abbonamento.

FONTE: GI.biz
Quanto è interessante?
18