PlayStation Now si evolve: Sony illustra i piani per migliorare e ampliare il servizio

PlayStation Now si evolve: Sony illustra i piani per migliorare e ampliare il servizio
di

Dopo essersi premurato di confermare l'arrivo di PlayStation Now su PS5, il dirigente di Sony incaricato di seguire la divisione Network di SIE, Yasuhiro Osaki, spiega dalle colonne di Famitsu quali cambiamenti saranno apportati a PS Now per migliorare il servizio in vista del lancio di PS5.

Stando alla trascrizione dell'intervista concessa dal dirigente ai giornalisti del popolare magazine e sito giapponese, l'intenzione dei vertici di Sony sembrerebbe essere quella di evolvere PlayStation Now apportando delle importanti modifiche che gli autori di Famitsu descrivono come "imminenti", e quindi destinate a diventare effettive entro breve.

I principali cambiamenti che riguarderanno PlayStation Now, a quanto sembra, saranno sostanzialmente due: il primo coinciderà con l'ingresso mensile dei "giochi più popolari" nella ludoteca di PS Now, mentre il secondo avrà a che fare con la "scadenza temporale" dei titoli inseriti in catalogo.

Nonostante l'alto rappresentante della divisione Network di SIE preferisca non entrare nei dettagli, per avere un quadro più esaustivo della "popolarità" e della "scadenza" dei videogiochi destinati ad approdare su PlayStation Now ci basta osservare la formula adottata da Sony nel recente rilancio del servizio, avvenuto con il calo del prezzo dell'abbonamento mensile. Gli utenti iscritti a PS Now possono infatti fruire on demand, sia scaricandoli su PS4 che giocandoli in streaming su PC o sul proprio dispositivo mobile prediletto, capolavori del calibro di GTA 5, Uncharted 4 e God of War, ma solo per un periodo di tempo limitato, ossia fino al 2 gennaio del 2020.

Quanto è interessante?
14