PlayStation Plus: emulazione giochi PAL a 60hz? Si intravede la luce in fondo al tunnel

PlayStation Plus: emulazione giochi PAL a 60hz? Si intravede la luce in fondo al tunnel
di

Quando sono giunti sul mercato i due nuovi tier del PlayStation Plus Premium, molti utenti avevano lamentato una situazione di disagio circa la qualità tecnica di alcune produzioni facenti parte della line-up complessiva del servizio. In particolare, a non essere al passo coi tempi in termini di frame rate erano i giochi PS1 versione PAL.

La problematica sorge da parecchi anni addietro, quando la commercializzazione dei prodotti videoludici era caratterizzata dalla suddivisione di essi in PAL (la cui nomenclatura indicava tutti quei titoli commercializzati sul suolo principalmente europeo) e NTSC (mercato americano e orientale). In poche parole, la peculiarità delle versioni PAL dei giochi era la giocabilità a 50hz, il che produceva uno stacco qualitativo rispetto alle controparti NTSC fino al 20%.

Tuttavia, tale differenza è tutt'oggi presente nei videogiochi emulati su PlayStation 5 grazie al sistema introdotto con il tier premium del servizio in abbonamento citato in apertura. Ogni utente ha modo di poter scegliere se giocare alla versione tradotta dei propri prodotti preferiti, a discapito di un frame rate ridotto ad un massimo di 50 FPS, o se giocare a 60 FPS con la versione americana o orientale degli stessi. Questa meccanica di emulazione ha scontentato moltissimi utenti i quali, adirati anche a causa di un marketing poco cristallino circa il suddetto sistema di emulazione dei titoli PS1, PS2 e PS3 tramite cloud.

Sony, quindi, si è prodigata nel porre rimedio al problema. La compagnia, negli ultimi mesi, ha migliorato alcuni dei titoli che beneficeranno dei 60 FPS anche nelle loro versioni PAL. Tuttavia, stando alle ultime novità, sembrerebbe che questa lista sia in aumento e, molto presto, altri titoli riceveranno l'apporto di questi cambiamenti: a partire da venerdì, dunque, Ape Escape e Syphon Filter consentiranno di passare alla versione 60hz per la versione europea. Tale notizia fa eco ai recenti annunci dei giochi del PlayStation Plus di dicembre, essendo di fatto una bella notizia per tutti quegli utenti che volevano godere di alcune delle più iconiche esperienze del panorama PlayStation nella loro versione localizzata e a 60 FPS.

Dopo la notizia sull'arrivo di Star Wars Battlefront 2 PSP su PlayStation Plus, è il momento di sperare che Sony inizi a puntare sempre di più sul catalogo dei giochi PS1, PS2 e PS3. Al momento, però, non vi sono ulteriori dettagli circa l'inserimento di nuovi titoli nella lista dei prodotti PAL che superino i 50hz, richiedendo così di aspettare che sopraggiungano delle nuove migliorie ai titoli che gli utenti desiderano impazientemente di giocare nella loro versione localizzata per il suolo europeo. Questo desiderio deriva dalla volontà di ricevere un trattamento identico rispetto alle versioni NTSC, facendo sì che anche vecchie glorie del passato riescano a stare al passo con i tempi. Cosa ne pensate di queste novità per PlayStation Plus Premium.

FONTE: VGC
Quanto è interessante?
5