PSPLUS

PlayStation Plus Premium: una patch porta i giochi PS1 PAL a 60fps, ma non funziona bene

PlayStation Plus Premium: una patch porta i giochi PS1 PAL a 60fps, ma non funziona bene
di

Con grande anticipo rispetto a noi europei, i giocatori mediorientali hanno già avuto l'opportunità di iscriversi al nuovo PlayStation Plus (che prevede tre piani d'abbonamento), e di testare i classici PS1, PS2 e PSP inclusi nel tier Premium (il più prestigioso). Le prime notizie che ci sono giunte non si sono tuttavia rivelate incoraggianti.

Come affermato dalla redazione specializzata di Digital Foundry, Sony avrebbe senz'altro potuto svolgere un lavoro migliore nel riproporre i classici PS1. Alcuni dei giochi inclusi della selezione sono infatti in formato PAL 50 Hz, che mal si sposa con le attuali console di nuova generazione dotate di un output a 60fps. Le prime analisi hanno quindi evidenziato importanti problemi di performance in classici come Ape Escape, tra cui stuttering e frame pacing inconsistente.

Le lamentele sono inevitabilmente giunte alle orecchie di Sony, che ha subito cercato di correre ai ripari, purtroppo in maniera un po' goffa. Nelle scorse ore la casa giapponese ha pubblicato la Patch 1.02 per l'emulatore, la quale ha "migliorato" i giochi PAL incrementando il loro segnale di output a 60 Hz. L'operazione ha tuttavia generato un altro problema, ovvero un fastidioso effetto ghosting (una sorta di scia sfocata) agli elementi a schermo. Potete facilmente individuare gli artefatti generati dalla patch nelle immagini allegate in calce a questa notizia.

L'emulazione PS1, dunque, non può ancora definirsi perfetta. Come fatto notare da più utenti, probabilmente la soluzione migliore sarebbe quella di offrire gli stessi giochi in doppio formato PAL e NTSC, dal momento che quest'ultimo (adottato da classici come Tekken 2 e Mr Driller) non sta causando alcun tipo di problema.

Quanto è interessante?
6