PlayStation VR 2: un nuovo brevetto suggerisce miglioramenti al tracciamento degli occhi

PlayStation VR 2: un nuovo brevetto suggerisce miglioramenti al tracciamento degli occhi
di

Lo scorso 12 dicembre Sony ha depositato un nuovo brevetto che sembra essere a tutti gli effetti legato a PlayStation VR 2, successore (mai annunciato ufficialmente) del visore per la Realtà Virtuale attualmente in commercio e compatibile con PlayStation 4 e PS4 Pro.

A giudicare da quanto è possibile leggere nel documento, sembra che Sony stia lavorando per migliorare i'identificazione degli occhi dell'utente al fine di potenziare l'esperienza visiva. Stando al brevetto, il presunto PlayStation VR 2 implementerebbe dei trasduttori ultrasonici nel visore HMD (Head-Mounted Display): in sostanza, tramite l'emissione di ultrasuoni che "rimbalzano" sul volto e gli occhi dell'utente per poi essere ricaptati, il visore sarebbe in grado di tracciare lo sguardo in maniera più precisa e quindi generare un'immagine più accurata.

Il brevetto fa riferimento anche ad una connessione di tipo wireless per audio e video (della quale si è già vociferato in passato), grazie alla quale potrebbe essere finalmente possibile liberarsi dei cavi di collegamento alla console, e a una tecnologia che dovrebbe diminuire i riflessi negli occhi degli utilizzatori.

Ci teniamo a ribadire che Sony non ha mai annunciato PlayStation VR 2, anche se il lancio di un nuovo modello per affiancare la futura PlayStation 5 - in arrivo a natale 2020 - appare piuttosto plausibile. A giudicare dai tanti brevetti scovati, inoltre, sembra che Sony ci stia lavorando davvero: in passato sono anche stati trovati dei riferimenti alla possibilità di assistere ad eventi live con PlayStation VR e a una funzione per condividere la propria esperienza VR con gli amici, oltre a brevetti per il miglioramento dei controlli di movimento.

FONTE: GameRant
Quanto è interessante?
6