Sony aveva previsto una partenza a rilento per le vendite di PlayStation VR

di

Il CEO di Sony, Kaz Hirai, è recentemente tornato a parlare dei dati di vendita di PlayStation VR, e di come questi risultino essere, secondo le sue parole, in linea con le previsioni, non troppo ambiziose, del colosso nipponico.

Come spiegato da Hirai, Sony aveva immaginato sin da subito una partenza a rilento per il suo visore, ed è per questo rimasta soddisfatta dei numeri registrati in relazione alle sue moderate previsioni di vendita. "Abbiamo sempre detto che non ci saremmo subito tuffati a capofitto nella VR, perché è una tecnologia che richiede una prova preliminare da parte del consumatore, che sia in un negozio o a casa di un amico. Non è qualcosa che puoi vendere tramite un articolo su un magazine o sul web. Abbiamo deciso di non sovraffollare i negozi retail con le unità di PS VR, per evitare che i commercianti potessero rimanere delusi dalla mancanza di vendite. Abbiamo sempre detto che la partenza sarebbe stata a rilento. Sfortunatamente in alcuni negozi abbiamo terminato le scorte, ma dai dati pervenuti durante il periodo natalizio, siamo rimasti soddisfatti delle vendite. Una delle ragioni per cui non diffondiamo i numeri, è che non vogliamo che questi diventino fini a sé stessi", le parole di Hirai al Daily Star.

Quanto è interessante?
0