Pokémon Diamante Lucente e Perla Splendente: guida ai fossili

Pokémon Diamante Lucente e Perla Splendente: guida ai fossili
di

Sin dalle origini della serie su Game Boy, alcuni Pokémon possono essere ottenuti soltanto resuscitandoli dai fossili. Queste creature estinte e rarissime tornavano così in vita, pronte a combattere al nostro fianco. E di mostriciattoli antichi ne potremo trovare diversi all'interno di Pokémon Diamante Lucente e Perla Splendente.

Nel corso dell'avventura principale i giocatori possono recuperare soltanto un tipo di fossile Pokémon, che cambia a seconda della versione di gioco in loro possesso. Ma una volta conclusa la trama principale e ricevuto il Pokédex Nazionale, le cose si fanno molto più interessanti e il numero di creature che è possibile riesumare aumenta considerevolmente, permettendoci di recuperare Pokémon antichi provenienti dalle prime generazioni del franchise prodotto da Nintendo. Prima di passare all’elenco dei fossili presenti nei Grandi Sotterranei, ricordiamo che questi reperti si possono ottenere solo tramite un minigioco in cui scavare per disotterrare questi preziosi oggetti, accessibile interagendo con le zone arancioni segnalate sulla mappa del sottosuolo di Sinnoh.

  • Fossilcranio: Cranidos (solo per chi possiede Diamante Lucente)
  • Fossilscudo: Shieldon (solo per chi possiede Perla Splendente)
  • Ambra antica: Aerodactyl
  • Helixfossile: Omanyte
  • Domofossile: Kabuto
  • Radifossile: Lileep
  • Fossilunghia: Anorith

A proposito di Pokémon rari, sulle pagine di Everyeye.it potete scoprire come ottenere Manaphy e Phione in Pokémon Diamante Lucente e Perla Splendente per Nintendo Switch. Ecco inoltre una guida che spiega come scambiare Pokémon in Pokémon Diamante Lucente e Perla Splendente.

Quanto è interessante?
3