Pokémon GO: una ragazza americana è stata uccisa mentre giocava

Pokémon GO: una ragazza americana è stata uccisa mentre giocava
di

Lo scorso 18 ottobre, Cayla Campos, una ragazza statunitense di ventun anni, è stata uccisa con un colpo di pistola ad Albuquerque dopo aver assistito, assieme al suo ragazzo Sidney, ad una rapina nei pressi di Bianchetti Park. Stando alla ricostruzione dei fatti operata dagli agenti di polizia, i due stavano giocando a Pokémon GO in auto.

A quanto pare, mentre erano impegnati a giocare con il titolo in realtà aumentata, i due avrebbero assistito ad un tentativo di rapina operato da due sconosciuti ai danni di un altro guidatore. Mentre scappavano a bordo del loro veicolo, sono stati raggiunti da diversi colpi di pistola esplosi dai rapinatori, che nel frattempo si erano accorti della loro presenza. Uno dei proiettili ha colpito Cayla alle spalle, provocando anche lo schianto dell'auto contro una delle abitazioni nelle vicinanze. A nulla è servito l'intervento del personale del pronto soccorso dell'UNM Hospital: la ragazza è deceduta a causa delle ferite riportate.

La notizia è stata anche riportata nella bacheca degli annunci di Pokémon GO, facendo riflettere la comunità su quanto accaduto. Il giocatore di lunga data Kody Love ha invitato tutti i suoi colleghi a "tenere in debita considerazione la propria sicurezza quando vanno in giro a giocare" e di "prestare attenzione su dove si trovano". Capita spesso, mentre si è assorti a giocare, a non far caso a cosa succede nelle vicinanze. La polizia di Albuquerque, intanto, è ancora sulle tracce dei due rapinatori, che ad oggi non sono ancora stati identificati.

FONTE: Dexerto
Quanto è interessante?
3