Pokemon Quest: come scegliere il miglior starter all'inizio del gioco

Pokemon Quest: come scegliere il miglior starter all'inizio del gioco
di

Anche se Pokemon Quest offre un approccio diverso al franchise di Nintendo rispetto a quello offerto dai precedenti capitoli, considerabili "canonici", una delle scelte più difficili che tutti i giocatori appassionati della saga hanno dovuto fare almeno una volta torna anche in questo titolo: quale starter prendere all'inizio dell'avventura?

In Pokemon Quest infatti non sono affatto state eliminate le debolezze e le resistenze, ed avere il Pokemon del giusto tipo può fare la differenza tra la sconfitta e la vittoria. Ognuno dei tre starter ha caratteristiche diverse: ci sarà Charmander, di tipo fuoco, con un valore d'attacco di 126 ed un numero di punti vita pari a 76; avremo poi Bulbasaur, di tipo erba, che vanta gli stessi valori di Charmender, ma invertiti; infine c'è Squirtle, di tipo acqua, che ha attacco e punti vita pari, ovvero entrambi si attestano sul 101. Oltre a questi tre classici, Pokemon Quest vi permette di iniziare la vostra partita con Eevee (le cui statistiche sono identiche a quelle di Squirtle) e Pikachu (attacco: 131 e punti vita: 71)

Il primo dungeon che il gioco vi permetterà di esplorare, denominato Prima Prateria, sarà contraddistinto dalla presenza di Pokemon di tipo coleottero e veleno, oltre a volante e normale: il gioco consiglia di affrontarlo con Pokemon di tipo lotta. Il secondo, Bosco Umido, sarà popolato interamente da Pokemon di tipo erba, normale e veleno. Il terzo invece, Fiume Zigzag, è composto prevalentemente da Pokemon di tipo acqua, normale e volante. La miglior scelta possibile potrebbe essere quindi quella di Charmander, ottimo contro i Pokemon di tipo erba, o di Bulbasaur, che vi aiuterà a portare a termine facilmente tutte le spedizioni del terzo stage.

Mentre Charmander è dotato di un ottimo attacco ed è in grado di colpire più nemici contemporaneamente grazie alla mossa Turbofuoco, Bulbasaur è altrettanto valido grazie alla sua difesa; Squirtle invece è il più equilibrato dei tre, anche se raramente incontrerete dei Pokemon di tipo fuoco contro i quali le vostre mosse saranno superefficaci, perlomeno nelle prime fasi di gioco. Scegliendo invece Eevee avrete tra le mani un Pokemon dalla grande versatilità, dato che potrà evolversi in Flareon, Jolteon e Vaporeon. Pikachu invece, oltre a disporre di un valore d'attacco ancora più alto di quello di Charmander, sarà avvantaggiato negli scontro con Pokemon di tipo acqua e volante.

Lo Starter perfetto non esiste; la scelta del Pokemon con cui iniziare la vostra avventura è anche influenzata dai gusti personali, ed i primi nemici che incontrerete nel gioco non vi daranno certo filo da torcere. Vi consigliamo quindi di allearvi con il Pokemon che più vi piace, tanto potrete sfruttare in qualsiasi momento la possibilità di attrarre nuovi mostriciattoli nella vostra base.

Quanto è interessante?
3
Pokemon Quest: come scegliere il miglior starter all'inizio del gioco