Pokémon Spada e Scudo non riutilizzerà i vecchi modelli: sono stati ricreati da zero

Pokémon Spada e Scudo non riutilizzerà i vecchi modelli: sono stati ricreati da zero
di

Pokémon Spada e Scudo continuano a far parlare di sé, purtroppo non sempre in maniera positiva. I fan non sembrano aver digerito la decisione di Game Freak di tener fuori dalla coppia di giochi numerosi Pokémon delle passate generazioni.

In Pokémon Spada e Scudo troveranno posto solo i mostri del Pokédex regionale di Galar, che oltre ai nuovi arrivati includerà solamente una selezione delle vecchie conoscenze. Junichi Masuda e i ragazzi di Game Freak hanno più volte spiegato che le ragioni di tale scelta risiedono nella volontà di preservare il fine bilanciamento del sistema di combattimento e nelle difficoltà che deriverebbero dalla realizzazione delle animazioni e dei modelli di oltre 800 specie di Pokémon con la qualità resa possibile da Nintendo Switch.

Nelle scorse ore, intanto, in rete è salita alla ribalta un'intervista concessa a Famitsu un mese fa, tradotta per l'occasione da un utente di Reddit. Al suo interno è possibile rinvenire un'informazione decisamente importante, che Game Freak non si è premurata di ripetere nelle interviste rilasciate nelle settimane successive. A quanto pare, stando a quanto dichiarato, i vecchi Pokémon sono stati ricreati da zero. Il team di sviluppo, quindi, non si è limitato ad importare gli asset delle versioni 3DS nel codice dei nuovi giochi come molti credevano. La necessità di ricreare tutti i modelli dalle fondamenta, unitamente all'introduzione di nuove meccaniche come il Gigamax, ha quindi richiesto ulteriore lavoro e reso impossibile l'inserimento dell'intero Pokédex in tempo per il lancio fissato per il 15 novembre in esclusiva su Switch. Basti pensare che il team ebbe numerose difficoltà ad inserire l'intero Pokédex (che attualmente conta 809 specie di Pokémon) già in Sole e Luna, riuscendoci per il rotto della cuffia.

FONTE: Polygon
Quanto è interessante?
5