Pokemon: uomo compra una Carta rara coi rimborsi COVID in USA e rischia 20 anni di carcere

Pokemon: uomo compra una Carta rara coi rimborsi COVID in USA e rischia 20 anni di carcere
di

Dalla cittadina di Dublin (Georgia) rimbalza in tutto il mondo l'incredibile storia di un uomo che, dopo aver acquistato una Carta rara di Pokemon, ha provato a farsi rimborsare le spese sostenute attingendo al fondo gli imprenditori in difficoltà economica a causa della pandemia da Coronavirus.

Come riportato dai giornalisti del Telegraph, l'appassionato del Gioco di Carte Collezionabili Pokemon avrebbe speso circa 58.000 dollari del prestito speciale da 85.000 dollari ottenuto come risarcimento per i danni economici provocati dal COVID 19 e dalle successive misure di lockdown per l'acquisto di una Carta rara (il cui nome non è ancora emerso).

Nel richiedere l'accesso a questo rimborso, l'uomo ha sostenuto di gestire una piccola impresa con dieci dipendenti a libro paga. Dopo opportuni accertamenti, è scattata la denuncia con accusa di frode fiscale telematica.

Se confermate dai giudici della Georgia, le accuse mosse contro l'uomo potrebbero costargli fino a 20 anni di carcere in un istituto penitenziario federale di massima sicurezza e 250.000 dollari di multa, con scarse possibilità di appello in ragione della severità con cui vengono generalmente applicate le pene per questa particolare tipologia di frodi fiscali.

Quanto è interessante?
3