Poppy Playtime, l'incubo continua: sequestrati a Milano 500 peluche di Huggy Wuggy

Poppy Playtime, l'incubo continua: sequestrati a Milano 500 peluche di Huggy Wuggy
INFORMAZIONI GIOCO
di

La telenovela di Poppy Playtime continua. Dopo le molteplici segnalazioni pervenute alla Polizia Postale, in questi giorni sono stati sequestrati 500 peluche non a norma dell'ansiogeno mostro Huggy Wuggy destinati alla vendita al dettaglio nei negozi all'ingrosso dell'area metropolitana di Milano.

Come descritto dalla redazione di Sky TG24, le autorità intervenute hanno constatato le anomalie nella tracciabilità dell'etichettatura dei peluche e provveduto al sequestro della merce che riportava semplicemente la dicitura "Made in China" senza alcuna avvertenza d'uso e le indicazioni sul fabbricante o sul nome dell'azienda responsabile dell'importazione.

Oltre al sequestro dei 500 peluche di Huggy Wuggy, la Polizia di Milano ha comminato una sanzione di 5.000 euro al titolare di un esercizio commerciale che stava rivendendo i pupazzi chiedendo alla clientela 1 o 2 euro a seconda delle dimensioni.

Al sequestro dei 500 peluche e alla multa al grossista di cui sopra, con ogni probabilità faranno seguito ulteriori interventi e sanzioni della Polizia di Milano (ma non solo) per arginare il diffondersi di questi pupazzi non a norma. A lanciare l'allarme sui peluche legati al videogioco Poppy Playtime sono anche gli psicologi e la stessa Polizia Postale: gli esperti sconsigliano la visione di Huggy Wuggy ai bambini.

FONTE: Sky TG24
Quanto è interessante?
7