Da Populous a Black & White passando per Fable: Peter Molyneux sogna un God Game 'moderno'

Da Populous a Black & White passando per Fable: Peter Molyneux sogna un God Game 'moderno'
di

Nella cornice del primo European Video Games Summit di Gamelab a Tenerife, il leggendario sviluppatore di videogiochi inglese Peter Molyneux ha discusso del futuro dell'industria dell'intrattenimento digitale partendo, ovviamente, da quello del suo genere di riferimento, i God Game.

Il papà di Populous, Black & White, Fable e Godus è intervenuto ai microfoni di GameReactor per riferire di credere ancora in questo particolare genere di esperienze simulative: "Mi piacerebbe davvero veder crescere e sbocciare il genere dei God Game. Offrono quel tipo di interattività che si focalizza sulle scelte del giocatore e sulle conseguenze che quelle scelte producono sull'intero sistema".

In qualità di pioniere dei God Game, Peter Molyneux ripercorre la sua storia professionale per volgere lo sguardo al futuro e descrivere quella che, dal suo punto di vista, dovrebbe essere l'evoluzione più naturale dei cosiddetti 'simulatori divini': "All'inizio con Populous potevi influenzare un piccolo mondo e un gruppo limitato di persone che lo abitavano, ma da lì la formula si è evoluta con Black & White, dove una creatura divina poteva crescere e determinare il destino di intere comunità. Penso che l'essenza dei God Games sia quella di offrire ai giocatori l'opportunità di crescere e costruire un qualcosa che possa influenzare un intero ecosistema interattivo, producendo conseguenze in base alle proprie azioni. È un qualcosa che mi piacerebbe esplorare ulteriormente, e ovviamente spero che anche gli altri sviluppatori contribuiscano all'evoluzione del genere, magari attraverso dei God Games con ambientazione moderna. Sarebbe davvero affascinante".

Quanto è interessante?
4