PS Vita: Sony perde parzialmente i diritti sul trademark della console portatile

PS Vita: Sony perde parzialmente i diritti sul trademark della console portatile
di

Sony ha perso alcuni dei suoi diritti sul suo marchio per il termine "Vita", dopo che il Tribunale dell'Unione Europea ha constatato il mancato utilizzo di certe funzionalità di PlayStation Vita.

Sony ha originariamente registrato il trademark "Vita" per una varietà di funzionalità e possibilità tecnologiche della console, prevalentemente dedite alla lettura dei videogiochi. Il trademark faceva però riferimento anche a "Supporti per dati contenenti programmi" e "Supporti per audio e/o immagini (non cartacei)". Il Tribunale dell'UE ha ora deciso che il marchio può essere in parte revocato in queste categorie a causa del mancato utilizzo delle feature.

La decisione fa seguito alla domanda di Vieta Audio risalente al 2011. Sony ha fornito una prova che avrebbe dovuto dimostrare come il marchio fosse effettivamente in uso in tutti i suoi aspetti, tuttavia c'è stata l'opposizione della Cancellation Division e del Board of Appeal, a cui ha fatto seguito quella del Tribunale europeo.

Per quanto PS Vita possa essere tecnicamente considerata un sistema equivalente ad un "programma di trasporto dati" o di "supporto per audio e/o immagini", le funzioni prese in esame erano secondarie rispetto allo scopo principale di PS Vita: giocare ai videogiochi. È stato anche notato che la capacità di Vita di trasportare dati, audio o immagini non era fondamentale per il modo in cui è stata commercializzata ai consumatori.
"Questo serve a ricordare alle società di giochi che i marchi, se non utilizzati nel commercio, possono essere successivamente oggetto di contestazione per mancato utilizzo", è stato il commento dello studio legale Wiggin.

Ricordiamo che sullo store di PS Vita non è più possibile utilizzare carte di credito/debito o sistemi digitali come Paypal per acquistare prodotti.

FONTE: gi.biz
Quanto è interessante?
5