PS2: 10 giochi indimenticabili che tutti devono giocare almeno una volta nella vita

PS2: 10 giochi indimenticabili che tutti devono giocare almeno una volta nella vita
di

Oltre ad essere la console per videogiochi più venduta della storia, la PlayStation 2 ha offerto tantissimi capolavori memorabili nel corso della sua lunga storia, alcuni anche capaci di cambiare in meglio l'industria divenendo fonte d'ispirazione per sviluppatori di tutto il mondo.

Citare tutti i più grandi titoli pubblicati sul monolite nero sarebbe un'impresa piuttosto ardua e complicata, ma in questa sede ve ne citiamo 10 di giochi davvero indimenticabili comparsi su PS2, di quelli che vanno assolutamente provati almeno una volta nella vita che si tratti delle versioni originali oppure di eventuali riedizioni pubblicate su altre piattaforme negli anni successivi:

Devil May Cry

In origine era stato concepito come un prototipo di Resident Evil 4, per poi evolversi in un'IP nuova di zecca. Da qui ha inizio un altro mito targato Capcom: con la sua azione frenetica, le sue atmosfere da brividi ed un protagonista iconico come Dante, il primo Devil May Cry ha dato vita a un nuovo modo di intendere i giochi d'azione inaugurando il filone degli Stylish Action e trasformandosi in una vera e propria icona sulla piattaforma Sony. Un poco alla volta i suoi seguito hanno perfezionato sempre di più il concept originale rendendolo sempre più grande: proprio per questo motivo è altrettanto indimenticabile il celebre Devil May Cry 3 Dante's Awakening, capace di dettare nuove regole in questa specifica categoria Action.

Final Fantasy X

Dopo anni di meraviglie su PS1, Final Fantasy si conferma ancora una volta un capolavoro anche al debutto su PS2. Final Fantasy X cambia un po' le carte in tavola adottando un sistema di combattimento puramente a turni e una struttura dell'avventura più lineare rispetto ai predecessori, ma la sua giocabilità impeccabile, le musiche da pelle d'oca e una storia indimenticabile lo rendono il JRPG più iconico tra tutti quelli comparsi sulla seconda PlayStation. Se amate il genere, Final Fantasy X non può assolutamente mancare nella vostra collezione.

God of War II

E' stato il canto del cigno di PS2, l'ultima esclusiva davvero capace di sconvolgere il mercato in un'epoca in cui la generazione rappresentata da PS3 e Xbox 360 era già cominciata. God of War II sbarca sulla piattaforma Sony nel 2007, dunque tardissimo nel ciclo vitale della console, ma l'opera targata Santa Monica Studios si rivela così eccezionale da far passare per un momento in secondo piano la nuova generazione di allora. Ripartendo dalla formula del predecessore, Santa Monica Studios ne migliora ogni singolo aspetto offrendo così ai fan uno dei migliori Action/Adventure di tutti i tempi.

Gran Turismo 3 A-Spec

Dopo aver fatto furore sulla prima PlayStation con i primi due episodi, Polyphony Digital compie il proverbiale salto di qualità proprio con l'avvento della PS2, raggiungendo nuove vette di realismo e giocabilità mai viste nel genere dei simulatori di guida fino a quel momento. Gran Turismo 3 A-Spec è stato una delle prime killer application della piattaforma, ed un gioco di guida talmente straordinario da risultare imperdibile anche per chi non ama il genere. The Real Driving Simulator, per davvero.

Grand Theft Auto Vice City

Vero, GTA III viene considerato il gioco più bello per PS2 ragionando in ottica Metacritic, ma i suoi diretti successori non sono stati assolutamente da meno, contribuendo invece a rendere sempre più imponente il mito della serie Rockstar Games. Tra i giochi pubblicati su PS2, però, forse è proprio Grand Theft Auto Vice City a risultare uno dei più epici dell'enorme softeca del monolite nero: complice le atmosfere anni '80, il fascino dell'ambientazione, il carisma di Tommy Vercetti ed i miglioramenti al gameplay, ancora oggi GTA Vice City è considerato con merito il migliore della serie dai fan.

Metal Gear Solid 3 Snake Eater

Se già Metal Gear Solid 2 Sons of Liberty si era dimostrato un prodotto rivoluzionario soprattutto per le tematiche trattate, con Metal Gear Solid 3 Snake Eater si raggiunge la piena consacrazione della leggendaria serie di Hideo Kojima in ottica puramente ludica. Complice anche lo scenario selvaggio alla base dell'opera, l'avventura con protagonista Naked Snake porta il genere Stealth verso nuove vette di idee e profondità mai sfiorate prima, condendo il tutto con il consueto comparto narrativo da pelle d'oca e personaggi semplicemente indimenticabili. Senza dubbio uno dei punti più alti mai toccati da Konami nel corso della sua lunga storia.

Pro Evolution Soccer 5

C'era un tempo in cui i giochi di calcio erano sinonimo di Pro Evolution Soccer. La serie Konami era praticamente la scelta indispensabile per ogni amante di questo sport, superiore non solo ai FIFA di allora ma anche ad ogni altro titolo calcistico in circolazione. Ed è con Pro Evolution Soccer 5 che il brand tocca il suo punto più alto non solo per i contenuti offerti, davvero sconfinati, ma anche per la giocabilità mai così credibile e realistica prima di allora. PES 5 è ricordato ancora oggi come uno dei migliori sportivi di sempre, e basta semplicemente farsi una partita per capirne il motivo.

Resident Evil 4

Il rivoluzionario Resident Evil 4 aveva già lasciato un segno profondo al suo esordio su GameCube qualche mese prima, ma anche su PS2 si è replicata la magia del classico Capcom, uno dei Survival Horror più rivoluzionari di tutti i tempi. Il quarto capitolo stravolge le fondamenta della sua serie di appartenenza muovendosi maggiormente verso l'azione, tuttavia tensione, momenti memorabili e giocabilità stellare rimangono intatti toccando anzi nuove vette qualitative. A fronte di una grafica leggermente inferiore alla controparte GameCube, sulla console Sony il gioco si è inoltre presentato con contenuti inediti (tra cui l'avventura secondaria Separate Ways) che lo hanno reso anche in questa versione un prodotto assolutamente imperdibile.

Silent Hill 2

Il primo Silent Hill si rivelò la miglior alternativa possibile a Resident Evil ai tempi della PS1, ma è con Silent Hill 2 che la serie Konami raggiunge la sua definitiva consacrazione. Un Survival Horror psicologico ed angosciante come pochissimi se ne sono visti nel corso del tempo, capace di inquietare ma anche di coinvolgere e far riflettere con la potenza dei temi trattati e la struggente colonna sonora che mette ancora più in risalto quanto il viaggio di James Sunderland attraverso la cittadina nebbiosa sia un'esperienza di quelle che restano per sempre impresse nel cuore e nella mente.

Tekken 5

Di Picchiaduro eccezionali ce ne sono stati diversi su PS2, basti pensati a Virtua Fighter 4 o SoulCalibur II, ma è con Tekken 5 che il genere tocca il suo apice su questa console. Abbandonate le controverse sperimentazioni di Tekken 4, il quinto capitolo riparte da quanto fatto anni prima con Tekken 3 e ne evolve ulteriormente il concept raggiungendo una profondità non solo ludica ma anche contenutistica da lasciare letteralmente senza fiato. Oltre ad una valanga di modalità di gioco, un roster assai ampio ed una giocabilità esplosiva, all'interno del disco di gioco erano presenti anche le versioni arcade integrali dei primi tre episodi della serie, completando così un pacchetto assolutamente magistrale per tutti gli appassionati.

Ma come detto, 10 giochi sono troppo pochi per spiegare al meglio cosa ha rappresentato PS2 per il mondo videoludico. Tocca a voi aiutarci ad ampliare la lista: diteci nei commenti quali ritenete siano per voi i giochi PS2 davvero indimenticabili!