PS4: la Cina blocca l'accesso al PlayStation Store per 'aggiornamenti di sicurezza'

PS4: la Cina blocca l'accesso al PlayStation Store per 'aggiornamenti di sicurezza'
di

Il sempre informato analista Daniel Ahmad conferma la notizia del blocco del PlayStation Store di PS4 in Cina: il negozio digitale di Sony non sarebbe più accessibile sia tramite console che nella sua versione browser.

Il Senior Analyst presso Niko Partners che, di recente, si è soffermato sulle strategie nextgen di Sony e Microsoft per ipotizzare le vendite e il prezzo di PS5 e Xbox Series X, spiega dalle pagine del suo profilo Twitter che "il PlayStation Store (PSN) è stato temporaneamente sospeso nella Cina continentale dalle ore 7:00 locali di domenica 10 maggio. Non è stata data alcuna indicazione sulle tempistiche richieste per la ripresa dei servizi".

L'analista conosciuto dagli appassionati di videogiochi con il nickname ZhugeEX accompagna il suo post con un messaggio condiviso da un account social di PlayStation in cui si dichiara che la motivazione ufficiale data per questo disservizio è quella di dover eseguire degli importanti aggiornamenti di sicurezza, anche se, come sottolinea lo stesso Ahmad, "non è chiaro cosa significhi esattamente".

Il blocco dell'accesso al PlayStation Store in Cina, secondo l'analista, potrebbe avere un solo motivo, ossia quello che "un fanboy Xbox è andato dalle autorità per riferire di aver letto su Weibo (il più importante social network cinese, ndr) che c'è qualcuno che sfrutta una backdoor del PSN per accedere alle versioni non cinesi dello store".

Ad ogni modo, vale la pena sottolineare che, nel momento in cui scriviamo, il problema in questione riguarda solo ed esclusivamente il PlayStation Store cinese, e che non vi è alcuna prova dell'effettiva presenza di backdoor o di "problemi di sicurezza" per la piattaforma digitale di Sony.

Quanto è interessante?
6