PS4 salva la vita a una ragazza rapita da un mese: l'incredibile cronaca dal Giappone

PS4 salva la vita a una ragazza rapita da un mese: l'incredibile cronaca dal Giappone
di

I giornalisti di NHK News riportano l'incredibile notizia di una giovane donna che, dopo essere stata rapita e segregata per un mese da un uomo conosciuto sui social, è riuscita a trovare una via di fuga "grazie" a PlayStation 4.

La ragazza, una studentessa delle superiori, si è recata nella prefettura di Saitama a Tokyo per conoscere di persona un amico con cui ha scambiato per diverso tempo dei messaggi sui social network. All'incontro, l'uomo di 44 anni ha confiscato il telefono della ragazza e l'ha segregata nella sua casa di Yokohama legandola a un tubo.

Nonostante l'immediata denuncia dei genitori al mancato ritorno a casa della figlia, le modalità e la celerità con cui è avvenuto questo incontro non hanno permesso alle autorità locali di ottenere dati sufficienti per rintracciare la giovane donna.

A un mese di distanza dal rapimento, la ragazza è però riuscita ad avvicinarsi alla PS4 del suo aguzzino e se ne è servita per comunicare con la polizia: questa insperata svolta alle indagini ha così permesso alle autorità di rintracciare l'abitazione dell'uomo e di provvedere al suo arresto. Come riportato alla redazione di NHK News dalla polizia di Saitama, la studentessa non ha subito alcuna violenza fisica da parte del suo carceriere ed è in condizioni di salute ottime.

FONTE: PushSquare
Quanto è interessante?
21