PS5, ancora carenza di scorte in Giappone: Sony si concentra sul mercato estero

PS5, ancora carenza di scorte in Giappone: Sony si concentra sul mercato estero
di

Il lancio della nuova console Sony ha visto circa 240.000 unità di PS5 vendute in Giappone, secondo i dati riportati da Famitsu, magazine estremamente noto nel Sol Levante.

Un dato che si qualifica come decisamente inferiore rispetto a quanto totalizzato nel medesimo periodo di tempo dai precedenti hardware del colosso nipponico. Sempre secondo dati riportati da Famitsu, nel corso delle prime otto settimane, PlayStation 5 ha fatto il suo ingresso nelle case di 266.000 appassionati. Al confronto, PlayStation 4 aveva totalizzato il doppio delle vendite, mentre la performance di PS5 corrisponde a circa il 60% di quanto realizzato da PlayStation 3. Ciò nonostante quest'ultima sia stata ai tempi interessata da carenze di scorte, esattamente come ora accede per PS5.

In una disamina legata ai primi dati di vendita della console next gen, Nikkei Asia legge tali risultati come il segno di uno spostamento del focus strategico di Sony. Sicura della solidità del brand PlayStation in suolo giapponese, la compagnia avrebbe deciso di privilegiare la distribuzione di PlayStation 5 all'estero. In particolare in Nord America, dove la sfida con Microsoft sarebbe particolarmente agguerrita. Presente all'appello ovviamente anche il mercato europeo nel suo complesso, mentre Sony non ignora nemmeno ulteriori sponde commerciali, come evidenziato dal recente lancio di PS5 in India. Per ottimizzare la catena produttiva e favorire il nuovo hardware, inoltre, Sony ha deciso di razionalizzare la distribuzione di PS4 in Giappone, riducendo notevolmente le scorte della console old gen destinate al mercato domestico.

Un'interpretazione interessante, che sembra tuttavia contrastare con recenti dichiarazioni della dirigenza Sony, con Jim Ryan che ha rassicurato il pubblico giapponese.

Quanto è interessante?
8