PS5: come è nato il DualSense? Toshi Aoki racconta la genesi del controller nextgen

PS5: come è nato il DualSense? Toshi Aoki racconta la genesi del controller nextgen
di

Con i vertici di SIE che si premurano di specificare come PS5 non venga più venduta in perdita, il Product Director della branca videoludica di Sony, Toshi Aoki, ripercorre le tappe fondamentali del percorso di sviluppo intrapreso per progettare il controller DualSense di PS5.

Con il lancio di PlayStation 5 ormai avvenuto e ad oltre un anno di distanza dall'annuncio ufficiale del pad DualSense di PS5, l'esponente del team di progettisti di Sony si racconta ai microfoni di IGN.com e spiega di aver tratto ispirazione dalla tecnologia mobile più avanzata per dare forma al controller della nuova console dell'azienda giapponese.

Stando a quanto riferito da Aoki, infatti, "abbiamo condotto dei primi esperimenti sulla tecnologia aptica dei dispositivi mobile, chiedendoci così se avremmo potuto portare quel genere di esperienze nel nostro controller e quindi nel gameplay dei titoli PS5".

Il Product Director di Sony Interactive Entertainment svela così che già dal primissimo prototipo del DualSense era prevista l'adozione di un feedback aptico, con tech demo che mostravano a schermo delle sfere di metallo e di plastica che rotolavano all'interno di una scatola e che, a detta dello stesso Aoki, "hanno funzionato davvero molto bene". I successivi prototipi sviluppati da Sony hanno riguardato la finalizzazione del design e dell'ergonomia, oltre ai test da condurre per favorire la piena implementazione dei trigger adattivi per "aumentare il senso del tatto per quelli che sono sempre stati i pulsanti più utilizzati dai giocatori nei precedenti controller PlayStation".

Aoki spiega anche di aver coinvolto gli sviluppatori dei PlayStation Studios per ultimare i test e ricevere dei commenti e dei suggerimenti da parte dei designer delle singole sussidiarie di Sony, per poi giungere alla concretizzazione del modello retail del DualSense di PS5 apprezzato anche da Phil Spencer di Xbox.

FONTE: IGN.com
Quanto è interessante?
10