di

Intervistato dall'agenzia stampa russa TAAS in occasione del lancio di PlayStation 5, Jim Ryan è tornato a ribadire anche in questa occasione che la "vecchia" PS4 non verrà abbandonata e che difficilmente PS5 mostrerà il suo pieno potenziale prima di due anni.

Il Presidente di Sony Interactive Entertainment fa sapere che "ad oggi ci sono circa 114 milioni di possessori di PlayStation 4, una parte di questi passerà a PS5 ma una buona parte non lo farà, non subito almeno. La community PS4 è importante per noi e certamente lo resterà a lungo, sicuramente per tutto il 2020 ma anche nel 2021 e 2022."

Queste le parole di Jim Ryan, che poi continua: "la storia ci insegna che gli sviluppatori iniziano a padroneggiare un hardware solamente nel secondo o terzo anno di vita, probabilmente nel 2022 vedremo i primi veri giochi next-gen come accaduto su PS4 nel 2015 e 2016, anni importanti che hanno visto il lancio di giochi come Bloodborne e altri titoli di successo."

Sony continuerà dunque a supportare PlayStation 4, anche se come ribadito non mancheranno giochi esclusivi per PlayStation 5, come nel caso di Demon's Souls ad esempio. Nessuna certezza invece riguardo la possibile natura cross gen di God of War 2 e di altri titoli annunciati come Gran Turismo 7 mentre Ratchet & Clank Rift Apart dovrebbe arrivare solamente su PlayStation 5.

FONTE: TAAS
Quanto è interessante?
10