PS5 DualSense: avviata la prima class action per i problemi di drifting - Aggiornata

PS5 DualSense: avviata la prima class action per i problemi di drifting
di

Recentemente le segnalazioni sui problemi di drifting del DualSense di PS5 sono tornate alla ribalta e proprio per questo lo studio legale americano Chimicles Schwartz Kriner & Donaldson-Smith LLP sta pensando di avviare una class action contro Sony.

Un portavoce dello studio fa sapere di essere al lavoro per "valutare se ci siano gli estremi per una class action esaminando i report sui problemi di drifting del DualSense di Sony. Alcuni controller di PS5 non rispondono correttamente ai movimenti causando non pochi problemi in gioco. Nello specifico vengono registrati dei movimenti anche in caso di leve analogiche in posizione neutra."

Lo stesso studio ha già avviato una class action contro Nintendo per il problema del Joy-Con Drifting, quest'ultimo parzialmente ammesso dalla casa di Kyoto, con la compagnia giapponese che ha avviato in alcuni paesi un programma di sostituzione e/o riparazione dei Joy-Con affetti dalla problematica mentre in altri casi sembra che i clienti siano stati costretti a pagare la riparazione fino a 40 dollari per ogni controller.

Nel caso di PlayStation 5 la situazione è più delicata perchè Sony non si è mai esposta ufficialmente e allo stato attuale il campione è troppo basso per parlare di un vero e proprio caso drifting per il DualSense, le segnalazioni stanno crescendo ma in ogni caso si parla di numeri infinitamente più piccoli rispetto alle lamentele pervenute per i controller di Switch.

Aggiornamento - Eurogamer.net conferma che lo studio legale Chimicles Schwartz Kriner & Donaldson-Smith LLP ha avviato ufficialmente la class action contro Sony, accusando la compagnia di aver progettato DualSense "difettosi" e al tempo stesso di non supportare i consumatori con la dovuta assistenza in fase di riparazione e/o sostituzione del prodotto.

FONTE: IGN USA
Quanto è interessante?
9