di

Continuano a spuntare sul web nuove possibili informazioni sul DualShock 5, il controller di PlayStation 5 le cui principali caratteristiche sono state ufficialmente svelate da Sony nel corso degli ultimi giorni.

Quella di cui stiamo per parlarvi è una funzionalità che potrebbe non essere necessariamente legata alla console e non è da escludere che abbia a che fare con l'ipotetica piattaforma Cloud di Sony. Il brevetto avvistato in rete tratta infatti di un sistema di controllo in grado non solo di essere utilizzato in maniera tradizionale, ma anche di comunicare direttamente con i server di gioco, così da ridurre all'osso l'input lag e rendere la risposta ai propri comandi molto più veloce. Parliamo in poche parole del medesimo meccanismo presente nel pad di Stadia e della quale potremo testarne le potenzialità proprio il prossimo mese, al lancio della piattaforma targata Google.

Ovviamente non possiamo stabilire con certezza se questa tecnologia verrà implementata in tutti i DualShock 5 o solo in una futura periferica studiata appositamente per funzionare con PlayStation Now. Possiamo in ogni caso ipotizzare che questo accessorio non necessiti di una console e che sia l'unico elemento per poter giocare (oltre ad uno smartphone, un tablet, una smart TV o un PC connessi ad internet).

FONTE: techtastic
Quanto è interessante?
14
PS5: il DualShock 5 avrà funzionalità simili al controller di Google Stadia?