PS5: due giovani bagarini inglesi si vantano di aver guadagnato migliaia di sterline

PS5: due giovani bagarini inglesi si vantano di aver guadagnato migliaia di sterline
di

Quello delle scarse scorte di PS5 e Xbox Series X/S è un problema che persiste ancora oggi a quasi sei mesi dal lancio dei nuovi hardware e secondo le fabbriche cinesi la situazione non è destinata a migliorare entro breve tempo. A queste difficoltà si aggiunge il problema dei bagarini.

In particolare nel Regno Unito si pensa ad una legge anti scalper e a questo proposito la BBC ha intervistato due giovanissimi bagarini che in questi mesi hanno guadagnato migliaia di sterline rivedendo PS5 a prezzi stratosferici.

Tra questi troviamo il diciottenne Jake (nome di fantasia) che ha affermato di aver intascato 10.000 sterline da novembre acquistando e rivendendo la console Sony ad un prezzo più alto del listino "sopratutto nelle prime settimane, quando una PS5 poteva essere venduta anche a 800 sterline."

Jake difende la sua attività e si definisce "una sorta di imprenditore", consapevole del fatto che questo tipo di business venga portato avanti anche da negozi che trattano l'usato come CEX (catena di beni di seconda mano molto popolare nel Regno Unito). "Perchè dovrei stare in camera a giocare con i videogiochi come ogni diciottenne, invece di dedicarmi ad altro? Questi sono soldi facili."

La pensa così anche il diciassettenne Sam che da novembre ha guadagnato circa 2.000 sterline al mese. Entrambi i bagarini affermano di aver ricevuto in questi mesi "molte minacce da adulti di età compresa tra i 30 ed i 40 anni" a causa della loro attività, ma non per questo smetteranno di acquistare e rivendere a prezzi più alti, almeno fino a quando ci sarà una buona domanda per questo tipo di offerta.

Quanto è interessante?
7