PS5 introvabile in UK: le nuove scorte mettono in difficoltà i bagarini, prezzi in ribasso

PS5 introvabile in UK: le nuove scorte mettono in difficoltà i bagarini, prezzi in ribasso
di

L'arrivo di nuove scorte di PS5 in UK da febbraio sta contribuendo a calmierare i prezzi di rivendita delle console next gen accumulate dagli scalper tramite i bot che, attivi sin dal lancio delle nuove piattaforme di Sony e Microsoft, hanno reso introvabili sia PlayStation 5 che Xbox Series X/S.

Nel ricostruire gli ultimi eventi che stanno accadendo nel mercato videoludico d'oltremanica, i giornalisti di BirminghamLive.com hanno raccolto diverse testimonianze di rivenditori e bagarini che si vedono costretti ad abbassare il prezzo di vendita delle PlayStation 5 accumulate tramite i bot.

Dal novembre del 2020, lo "street price" medio di PS5 (ossia la somma di denaro necessaria per acquistare la console sui portali di ecommerce e di compravendita tra privati) è stato di circa 810 sterline ed è rimasto sostanzialmente invariato dal lancio della console, proprio in funzione della sua scarsa reperibilità.

Con l'arrivo delle nuove scorte nelle catene di negozi più importanti, verificatosi due settimane fa, si è però assistito a un repentino calo del prezzo di rivendita medio di PS5 attraverso i canali di ecommerce e di aste tra privati, con uno "street price" passato dalle 810 alle 750 sterline attuali. Si tratta comunque di un prezzo ben superiore alle 449,99 sterline consigliate da Sony per la versione "maggiore" e alle 349,99 sterline della Digital Edition sprovvista di lettore di dischi.

Con la crescente disponibilità di PS5 e Xbox Series X/S promessa da Sony e Microsoft, le attività dei bagarini si faranno sempre più difficili o meno lucrative, e questo per tacere dello "stress" causato da quella che, a giudizio di alcuni, è stata la campagna di pubblicità negativa degli scalper.

Quanto è interessante?
10