di

Mentre le scorte della nuova console Sony sono esaurite presso tutti i rivenditori, gli appassionati hanno visto apparire in rete numerosi annunci che propongono l'hardware a prezzi elevatissimi.

In questo contesto, ha fatto particolare scalpore la notizia di un gruppo organizzato che ha accumulato 3.500 PS5 appositamente allo scopo di rivenderle a prezzo maggiorato. La speculazione è stata al centro di un articolo apparso su Business Insider, che ha avuto modo di dialogare con uno dei gestori dell'associazione, nota come CrepChiefNotify. In seguito al diffondersi dei dettagli, dalla community videoludica sono giunte reazioni fortemente negative, alle quali il gruppo ha voluto replicare pubblicamente.

Dalla propria pagine Facebook, con il post che trovate in calce a questa news, CrepChiefNotify nega di avere utilizzato bot, come invece emerso inizialmente. Le 3.500 PlayStation 5 sarebbero state bloccate manualmente, semplicemente grazie alle capacità organizzative dei propri membri. Il gruppo ha poi offerto dettagli sulla propria azione: "Molti nella nostra comunità sono stati messi in aspettativa, licenziati o posti in qualche condizione di svantaggio a causa della pandemia. Queste persone sono riuscite a pagare le bollette, mettere pasti in tavola e comprare regali di Natale per i propri figli. Può essere triste che un bambino non si sveglierà con una PlayStation 5 questo Natale, ma un altro bambino avrebbe potuto svegliarsi con nulla. Non abbiamo rimpianti".

Una dichiarazione forte, che sicuramente rende il contesto più complesso e meno manicheo. Contestualmente Sony ha annunciato che nuove scorte di PS5 arriveranno entro Natale.

Quanto è interessante?
20

Let us explain how it was done… 🥇 ⁠ ⁠ The PS5 hype started back in October with the pre order release. Members were...

Pubblicato da CrepChiefnotify su Mercoledì 25 novembre 2020