PS5 e il mining: la console Sony utilizzata come le potenti GPU Nvidia? No, è tutto finto - Aggiornata

PS5 e il mining: la console Sony utilizzata come le potenti GPU Nvidia? No, è tutto finto
di

Mentre la carenza di schede video sta impedendo ai videogiocatori di aggiornare il proprio PC da gaming, in Cina si sta già pensando a delle alternative per il mining e una di queste potrebbe essere PlayStation 5.

Aggiornamento: alcuni utenti hanno analizzato attentamente i dati pubblicati nelle ultime ore e hanno scoperto che al loro interno è stato nascosto un indizio che conferma la falsità di quanto annunciato. Insomma, chi temeva in un peggioramento per quello che riguarda la reperibilità della console Sony può dormire sonni tranquilli, non è ancora stata hackerata per essere utilizzata come strumento per il mining di criptovalute.

Segue il testo originale della notizia.
Secondo un rumor apparso in rete da poche ore, un gruppo di utenti cinesi avrebbe modificato una serie di console di nuova generazione targate Sony per effettuarne un overclock e sfruttarle per il mining di Ethereum, una delle valute virtuali più in voga del momemento.
Osservando gli screenshot che mostrano alcuni dati sulle prestazioni della console in fatto di mining sembrerebbe che, purtroppo per i videogiocatori, PlayStation 5 vanti un ottimo rapporto tra hash rate e consumi, dal momento che parliamo di 98,76 MH/s per 211 W.

Una simile iniziativa potrebbe avere un impatto sensibile sul mercato, dal momento che è già molto complesso reperire in giro una PlayStation 5 e nel caso in cui la macchina Sony dovesse trasformarsi nel nuovo oggetto del desiderio dei miner la situazione potrebbe ulteriormente aggravarsi. Insomma, se siete ancora alla ricerca della console next-gen, sappiate che la carenza di scorte potrebbe continuare ad essere un problema ancora per un po' di tempo.

A proposito di carenza di scorte, sapevate che Newegg sta sfidando bot e scalper di PS5 e Xbox Series X col sistema a lotteria?

Quanto è interessante?
6