PS5: esclusive al lancio e il problema degli scalper, parla Jim Ryan

PS5: esclusive al lancio e il problema degli scalper, parla Jim Ryan
di

Dopo aver discusso dei motivi della rimozione di Cyberpunk da PS Store, il massimo dirigente di SIE, Jim Ryan, è intervenuto sulle pagine di Axios per delineare la strategia portata avanti da Sony nel tentativo di favorire l'arrivo di numerose esclusive nella fase di lancio di PS5.

Il boss di Sony Interactive Entertainment ricorda che nei primissimi mesi di commercializzazione, la ludoteca di PlayStation 5 ha già ricevuto titoli del calibro di Demon's Souls, Returnal e Ratchet & Clank Rift Apart per una ragione molto semplice: "Il flusso di giochi lanciati su PS4 è stato eccellente, ma la grande maggioranza di quei titoli è arrivata solo nella seconda metà del ciclo di vita della console".

Per il capo della divisione videoludica di Sony, quindi, l'azienda giapponese ha fatto tesoro dell'esperienza maturata nel ciclo generazionale di PS4 e ha deciso di anticipare lo sviluppo dei giochi da lanciare su PlayStation 5 proprio per garantire un flusso più "omogeneo" di esclusive e favorire, così facendo, l'immissione sul mercato di titoli ad alto budget sin nella primissima fase del ciclo di vita di PS5.

In quest'ottica, se vogliamo, rientrano anche altri titoli come Horizon Forbidden West, God of War 2 o Gran Turismo 7, il cui sviluppo si trova in una fase tanto avanzata da prevederne (rinvii permettendo) l'uscita tra la fine di quest'anno e il 2022.

Per l'occasione, Ryan rimarca inoltre gli sforzi profusi da Sony per superare il problema delle scarse scorte che rendono introvabile PS5, pur dicendosi consapevole del fatto che "tutto questo è frustrante, ed è sconvolgente vedere gli scalper che rivendono PS5 servendosi di bot. Sony sta lavorando duramente con i partner di vendita al dettaglio per portare PS5 nelle mani giuste, ossia dei videogiocatori".

FONTE: Axios
Quanto è interessante?
14