PS5: nuove conferme sull'esistenza di Sony San Diego da parte di Jason Schreier

PS5: nuove conferme sull'esistenza di Sony San Diego da parte di Jason Schreier
di

Nel lunghissimo articolo firmato da Jason Schreier e apparso di recente sulle pagine di Bloomberg non si parla solo del remake di The Last of Us per PlayStation 5, ma anche di un team segreto di Sony che potrebbe corrispondere proprio al tanto chiacchierato studio di San Diego.

Sebbene circolino ormai da anni delle voci di corridoio circa l'esistenza di questa software house interna, Sony non ne ha mai ufficializzato l'esistenza. A dare ulteriori conferme della presenza di un team interno in quel di San Diego è proprio Schreier con il suo articolo, che parla di uno studio i cui membri facevano parte del Visual Arts Service Group, fondato da Michael Mumbauer. Parliamo al passato poiché molti degli sviluppatori che facevano parte del team hanno ormai abbandonato Sony e gli stessi progetti ai quali ha lavorato lo studio non hanno avuto grande fortuna.

Stando alle parole di Schreier, il team ha inizialmente lavorato al rifacimento del primo Uncharted per poi passare al remake di The Last of Us, poiché l'intenzione di Sony era quella di vendere in un unico pacchetto i due capitoli della serie Naughty Dog su console di nuova generazione. Anche il secondo progetto non è però andato in porto e sembrerebbe che Sony abbia deciso di affidare il remake ai creatori del gioco originale. A dare il colpo di grazia è stato però T1X, un remake di un gioco che non viene citato e che avrebbe chiesto un grosso budget per via della creazione di un motore grafico creato appositamente per PS5. Hermen Hulst non ha però approvato che un investimento di questa portata venisse affidato ad uno studio così piccolo, affidando la direzione del lavoro a Naughty Dog e spingendo così molti membri del team interno ad abbandonare. Se quanto scritto da Schreier dovesse trovare conferma, quindi, il tanto vociferato studio di San Diego non esisterebbe più.

Dall'articolo di Bloomberg sembra emergere anche lo scarso interesse di Sony verso un ipotetico Days Gone 2.

FONTE: bloomberg
Quanto è interessante?
7