PS5, prezzi in discesa per gli speculatori: nuovi picchi per Xbox Series X

PS5, prezzi in discesa per gli speculatori: nuovi picchi per Xbox Series X
di

Sin dal Day One, le scorte di console di nuova generazione si sono rivelate ampiamente inadeguate a soddisfare la domanda internazionale scatenata dagli appassionati.

Una circostanza che ha portata all'attenzione del grande pubblico le problematiche connesse alla speculazione selvaggia, con gli ormai noti "scalper" che si sono impegnati in attività di acquisto e rivendita a prezzo maggiorato di PlayStation 5 e Xbox Series X. Dal novembre 2020 a oggi, Sony e Microsoft hanno potuto proporre molteplici ondate di distribuzione degli hardware, che sono tuttavia andati costantemente esauriti nel brevissimo periodo.

Col persistere della carenza di scorte, è sopravvissuto anche il fenomeno delle speculazioni, anche se con alcune differenze. A offrire alcuni dettagli in merito è la redazione di Forbes, che ha avuto modo di dialogare con il portale StockX, dedicato proprio al mercato secondario. Secondo quanto riportato da quest'ultimo, al momento i prezzi che il pubblico sarebbe disposto a pagare per una PlayStation 5 sarebbero ormai scesi di circa il 30%. Rispetto ai picchi del 2020, che vedevano console vendute anche a 1.000 dollari l'una, ora le cifre non sembrano più superare i 715 dollari. Per ora, i rivenditori non hanno riscontrato differenze nella domanda tra il modello Day One e il modello revisionato di PS5.

Secondo gli speculatori, la ragione si troverebbe nei restock di PS5 effettuati da Sony nel corso degli ultimi mesi, che sarebbero riusciti a contrastare in parte l'azione degli scalper. Con un numero di nuove forniture inferiore per Microsoft, il prezzo di Xbox Series X sul mercato secondario sarebbe invece rimasto piuttosto stabile. A fronte dei circa 800 dollari dell'autunno 2020 e un calo dei prezzi nel pieno dell'estate 2021, ora l'hardware sarebbe venduto dagli scalper in media a 725 dollari per unità.

FONTE: Forbes
Quanto è interessante?
6