PS5 e PSVR 2: Sony registra un brevetto per riprodurre ambienti reali nei videogiochi

PS5 e PSVR 2: Sony registra un brevetto per riprodurre ambienti reali nei videogiochi
di

Sony Interactive Entertainment Japan ha depositato a ottobre 2020 un brevetto intitolato AI-Generated Internal Environments Based on External Geometry e reso pubblico solamente in queste ore, probabilmente legato a PlayStation VR2 anche se non ci sono certezze in merito.

Il brevetto in questione ipotizza la possibilità di creare il gameplay di un videogioco partendo da un luogo reale, ad esempio potrebbe essere possibile dare vita ad una ambientazione basata sulla propria stanza o su un giardino o qualsiasi altro luogo, come illustrato nell'immagine di accompagnamento della documentazione che potete trovare qui sotto.

E' probabile che la tecnologia in questione riguardi PlayStation VR 2 anche se in realtà sembra sposarsi meglio con la Realtà Aumentata e con un visore indipendente e senza cavi, non strettamente legato ad una console fisica.

In ogni caso come ribadiamo sempre in queste situazioni, non è detto che il brevetto sia destinato a trovare effettivo riscontro nella realtà, inoltre l'idea potrebbe non essere legata al nuovo visore per la realtà virtuale di Sony ma potrebbe invece essere pensata per app mobile in Realtà Aumentata. Le possibilità sono molte, le certezze poche (anzi, nessuna) dunque riportiamo quanto emerso per dovere di cronaca, al momento però è difficile sbilanciarsi con ipotesi concrete.

Quanto è interessante?
4
PS5 e PSVR 2: Sony registra un brevetto per riprodurre ambienti reali nei videogiochi