PS5 Retrocompatibilità: dai giochi esclusi al Game Boost, la risposta a tutte le domande

PlayStation 5: guida alla retrocompatibilità
Speciale: PlayStation 5
di

Con un lungo post pubblicato sul Blog Ufficiale di PlayStation, Sony ha chiarito tutti gli aspetti relativi alla retrocompatibilità dei giochi PS4 su PlayStation 5.

La prima, grande notizia è relativa al numero dei giochi retrocompatibili: il colosso giapponese ha assicurato che sulla console next-gen sarà possibile giocare al 99% degli oltre 4.000 titoli usciti su PlayStation 4. Nella lista sono incluse quindi anche le esclusive della casa, a partire dall'intero catalogo di Naughty Dog - da Jak fino ad Uncharted 4: Fine di un Ladro e al recente The Last of Us Part 2. Al momento sono circa una decina i giochi non compatibili con PS5, ossia:

  • DWVR
  • Afro Samurai 2 Revenge of Kuma Volume One
  • TT Isle of Man - Ride on the Edge 2
  • Just Deal With It!
  • Shadow Complex Remastered
  • Robinson: The Journey
  • We Sing
  • Hitman Go: Definitive Edition
  • Shadwen
  • Joe's Diner

Non mancheranno alcune limitazioni, ma per fortuna non ci saranno problemi per PlayStation VR: il visore per la realtà virtuale sarà pienamente compatibile, a patto di connettere la telecamera originale di PS4 attraverso un adattatore contenuto nella confezione. E i giochi per PS4 su PlayStation Now e PlayStation Plus? Niente paura, tutti i giochi per PS4 retrocompatibili inclusi in PS Plus o PS Now potranno essere riprodotti su PS5.

Similmente a quanto accade su Xbox Series X, i giochi PlayStation 4 su PS5 usufruiranno di una modalità chiamata Game Boost che ne migliorerà l'aspetto tecnico. A seconda dei casi, i titoli potranno ricevere delle migliorie a framerate e risoluzione. È stato già confermato, ad esempio, che Ghost of Tsushima girerà a 60fps su PS5. Grazie all'SSD ultraveloce di PS5 si avrà inoltre una riduzione consistente dei tempi di caricamento.

I salvataggi dei giochi PS4 funzioneranno tranquillamente su PS5. Gli abbonati a PlayStation Plus non dovranno fare assolutamente nulla, poiché il passaggio avverrà in modo automatico attraverso il cloud. Sarà in ogni caso possibile trasferire i dati da una console all'altra tramite un cavo LAN o via Wi-Fi, oppure mediante una chiavetta USB, copiando i dati da PS4 a PS5. A questo punto è necessaria una precisazione. Per i giochi cross-gen la compatibilità sarà stabilita dagli sviluppatori: ad esempio, DiRT 5 non permetterà di trasferire i dati da PS4 e PS5. Nessun problema, invece, per le esclusive Marvel’s Spider-Man: Miles Morales e Sackboy: A Big Adventure.

Il controller Dualshock 4, i PlayStation Move e i pad terze parti con licenza ufficiale (come il Nacom Revolution Pro) funzioneranno regolarmente su PS5. Il loro utilizzo sarà tuttavia limitato esclusivamente ai titoli PlayStation 4: non sarà quindi possibile giocare a Demon's Souls o a Ratchet & Clank: Rift Apart, visto che sono studiati attorno alle funzionalità esclusive del DualSense (feedback aptico, grilletti adattivi, ecc). Le periferiche, gli arcade stick, i volanti e i flight stick con licenza ufficiale saranno pienamente compatibili sia con i titoli PS4 che con quelli PS5. Nessun problema anche per gli headset Platinum e Gold di Sony, così come quelli terze parti che si connettono tramite port USB o jack audio, che funzioneranno regolarmente su PlayStation 5.

Per ulteriori chiarimenti, siete tutti invitati a guardare il nostro video speciale in apertura di notizia.

Quanto è interessante?
15