PS5: simulazioni e rendering più avanzati grazie alla CPU ZEN 2, secondo uno sviluppatore

PS5: simulazioni e rendering più avanzati grazie alla CPU ZEN 2, secondo uno sviluppatore
di

Il momento della next-gen si avvicina sempre più, e sono sempre più i quesiti che i giocatori si domandano nei riguardi di quelle che saranno le effettive potenzialità di PlayStation 5 e Xbox Scarlett.

Intervistati da GamingBolt, gli sviluppatori di Tower Five, autori dell'action strategico Lornsword: Winter Chronicle, hanno espresso la loro opinione e le proprie speranze in vista dell'arrivo della prossima generazione videoludica. Prendendo come particolare punto di riferimento la prossima console Sony, Tower Five si è dichiarata molto fiduciosa nei meriti della CPU AMD ZEN 2:

"Sulle console di attuale generazione, la CPU fa da collo di bottiglia, nella maggior parte dei casi, e non la GPU, quantomeno per i tipi di giochi che noi facciamo. Se vogliamo delle simulazioni più accurate, e tecniche di renderizzazione più avanzate, allora abbiamo bisogno di CPU più veloci. La GPU non può fare tutto e molti elementi che sta computando sono già stati analizzati, messi insieme, selezionati e smistati dalla CPU prima ancora di essere renderizzati.

Comunque, la più grande sfida che davanti a noi rimane il multithreading. Essere in grado di sfruttare tutti i core della CPU. È molto, molto più facile far girare il codice su un singolo core, ma in quel caso utilizzi solo parte di ciò che l'hardware offre. Avere un engine e degli script logici capaci di usare 6 o 7 core, allo stesso tempo, completamente, in parallelo: quella è la vera sfida tecnica ed anche scientifica".

In vista dell'arrivo della next-gen, sempre più compagnie si soffermano a riflettere sul cambiamento a cui andrà incontro l'industria videoludica: Take-Two, ad esempio, ha detto la sua riguardo a quelli che diventeranno i prezzi e i costi di sviluppo dei giochi futuri.

FONTE: gamingbolt
Quanto è interessante?
18