PS5, Sony ha investito milioni di dollari in esclusive: ne discutiamo in video

di

Sony non smette mai di pensare al futuro, e per garantire un divenire roseo a PlayStation 5 ha stipulato accordi second party per milioni e milioni di dollari con diversi sviluppatori, al fine di arricchire la ludoteca della sua nuova console.

Stando alle informazioni reperibili nell'ultimo report finanziario, il colosso giapponese ha sborsato ben 329 milioni di dollari per assicurarsi la collaborazione di alcune note aziende del settore, al momento sconosciute. L'obiettivo è quello di arricchire la ludoteca di PlayStation 5 con un gran numero di esclusive second party, che sarebbero destinate ad invadere nel mercato nei prossimi sette anni. Si tratta di accordi a lunghissimo termine, potenzialmente in grado di coprire l'intero ciclo vitale di PlayStation 5.

Con la dicitura second party ci si riferisce a quei giochi sviluppati da aziende esterne ma pubblicate esclusivamente su una piattaforma. Rientrano in queste categoria il primo Marvel's Spider-Man (nel 2018 Sony non aveva ancora acquisito Insomniac Games), Bloodborne (FromSoftware), Demon's Souls (Bluepoint Games), Sackboy: Una Nuova Avventura (Sumo Digital) e Destruction All-Stars (Lucid Games). Lo scenario dipinto da questi nuovi accordi commerciali è decisamente intrigante - che ci sia pure Silent Hill in mezzo? - e il nostro Marco Mottura ne ha discusso nel Video Speciale allegato in cima a questa notizia. Buona visione!

Quanto è interessante?
13