di

Nel corso della presentazione delle specifiche di PS5, Mark Cerny di Sony ha spiegato come i progettisti della console ne aumenteranno la potenza grazie alla frequenza variabile.

Come illustrato da Cerny nel corso dell'evento organizzato dal colosso tecnologico giapponese, PS5 vanterà un processore Zen 2 con 8 Core a 3.5GHz e una GPU da 10.28 TFLOPs con 36 CUs a 2.23GHz a frequenza variabile, una scelta dettata dalla necessità, per i progettisti di Sony, di garantire agli sviluppatori un accesso di basso livello all'hardware e prestazioni identiche tra tutte le console.

Entrando nei dettagli del sistema adottato da Sony per aumentare la potenza di elaborazione di PS5, Cerny illustra i benefici della Frequenza Variabile di CPU e GPU della piattaforma nextgen: "Invece di funzionare a frequenza costante e lasciare che la potenza vari in base al carico di lavoro, abbiamo optato per un sistema che spinge la console a erogare una potenza di elaborazione ottimale lasciando che sia la frequenza variabile dell'hardware di PS5 a gestirne i carichi di lavoro in base alle necessità".

Quanto alla mera potenza grafica di PS5 e, nello specifico, al dato dei 10.28 TFLOPs, Mark Cerny dichiara che "le prestazioni sono notevolmente diverse perchè quella dei TeraFlops è una semplice unità di misura per la capacità computazionale della ALU vettoriale. Questa è solo una parte delle potenzialità di una GPU, ci sono molti altri fattori da considerare, come le unità che funzionano più velocemente quando la frequenza e la larghezza di banda della GPU sono più elevate per aumentare la rasterizzazione, il buffer dei comandi, la cache L1 e L2 e così via".

Volendo sintetizzare il discorso di Mark Cerny, l'adozione di un sistema a Frequenza Variabile viene descritta da Sony come un elemento chiave della strategia adottata dall'azienda nipponica per abbracciare la nextgen e garantire quell'aumento prestazionale richiesto dall'utenza PS4 e da chi attende con impazienza l'uscita di PS5 per Natale 2020 senza alcun rinvio per il Coronavirus.

Quanto è interessante?
13