PS5 e Xbox Scarlet: Asobo Studio si aspetta una migliore integrazione di VR e Ray Tracing

PS5 e Xbox Scarlet: Asobo Studio si aspetta una migliore integrazione di VR e Ray Tracing
di

L'attuale generazione di console sta per entrare nel suo sesto anno di vita e, prevedibilmente, le voci e le speculazioni su PlayStation 5 e Xbox Scarlet si fanno sempre più insistenti. Recentemente, in un'intervista concessa a GamingBolt, il direttore creativo di A Plague Tale: Innocence, David Dedeine, ha parlato delle sue aspettative per le prossime console.

Lo sviluppatore alle dipendenze di Asobo Studio non si aspetta semplicemente un aumento di risoluzione e framerate, ma una migliore integrazione della Realtà Virtuale e della tecnologia Ray Tracing. Dedeine ha esordito affermando che, secondo lui, la prossima non sarà l'ultima generazione classica e che è ancora presto per il passaggio definitivo al cloud.

Dopodiché, ha aggiunto: "Io credo che le prossime console integreranno ancora di più la Realtà Virtuale. Come sapete, con la VR avete bisogno fondamentalmente di due tipi di rendering. Ho letto molto sulla tecnologia Ray Tracing in tempo reale. Suppongo che si possa migliorare ulteriormente. Chissà, forse potremo avere qualche sorpresa al riguardo. Microsoft e Sony potrebbero trovare un modo di includere un secondo processore per questo tipo di rendering, sarebbe rivoluzionario. Saremmo felici di utilizzarlo per il nostro gioco, e ne beneficerebbero anche i titoli che fanno molto affidamento sul sistema d'illuminazione".

Cosa ne pensate al riguardo? Secondo voi Sony e Microsoft stanno percorrendo questa strada e includeranno un secondo processore dedicato a questa tecnologia?

FONTE: GamingBolt
Quanto è interessante?
7