PS5 e Xbox Scarlett: Take-Two discute del prezzo e dei costi di sviluppo dei giochi

PS5 e Xbox Scarlett: Take-Two discute del prezzo e dei costi di sviluppo dei giochi
di

Intervenuto a margine di una conferenza organizzata da Goldman Sachs, l'amministratore delegato di Take-Two, Strauss Zelnick, ha approfondito la delicata questione riguardante i costi di sviluppo su next-gen e, per quanto concerne i consumatori, il prezzo dei giochi su PS5 e Xbox Scarlett.

Nell'affrontare questo argomento con gli investitori del colosso videoludico che detiene i diritti sulle serie di Grand Theft Auto e Red Dead Redemption, Zelnick ha dichiarato che "con la next-gen, non ci aspettiamo davvero che i costi di sviluppo varino rispetto a quelli di questa generazione. Ogni volta che disponiamo di una nuova tecnologia, questa ci consente di fare di più e di conseguenza gli sviluppatori vogliono sfruttarla al punto da far aumentare i costi di produzione. Le nostre aspettative attuali sulla next-gen, però, sono quelle di chi crede che non vedremo un aumento nei costi. I tempi in cui si assisteva a un picco nei costi in coincidenza del lancio di una nuova generazione di console e di hardware sono passati da tempo".

A conferma delle sue dichiarazioni, il CEO di Take-Two ricorda ai suoi interlocutori che "è davvero la prima volta che l'industria videoludica ha attraversato questa fase senza che qualcuno sia finito in bancarotta. Il mondo è cambiato: se pensiamo a un gioco multipiattaforma attuale, la versione PC genera il 40 o il 50% delle entrate, mentre dieci anni fa ne generava l'1 o il 2%. Ciò significa che un sistema precedentemente chiuso si sta trasformando in un sistema aperto, e significa anche che se prima l'hardware era una sorta di tassa da pagare per ottenere un determinato software ora non lo è più, e questa sì che è una grande notizia per noi".

Nel futuro delineato da Zelnick, quindi, gli sviluppatori di videogiochi non dovranno aumentare i propri costi per "stare al passo della next-gen" e sfruttare le risorse computazionali dei PC e delle console del futuro. Non è un caso, quindi, se nel maggio di quest'anno il boss di Take-Two si è espresso a favore dell'avvento di PS5, Xbox Scarlett e Google Stadia.

Quanto è interessante?
17