Tra PT e Silent Hills: era previsto che il gioco potesse inviare messaggi agli utenti?

Tra PT e Silent Hills: era previsto che il gioco potesse inviare messaggi agli utenti?
di

Presentato al pubblico sotto le mentite spoglie del teaser giocabile P.T., appunto "Playable Teaser", il Silent Hill di Hideo Kojima non ha purtroppo mai visto la luce.

Oggetto di cancellazione, il progetto di Silent Hills non è infatti mai giunto nelle mani dei videogiocatori. Il ricordo di P.T. occupa tuttavia ancora un posto speciale nella memoria di diversi utenti, che ancora si interrogano su quello che avrebbe potuto essere il risultato finale dello sviluppo del gioco horror. Ebbene, recentemente è emerso un rumor alquanto peculiare, relativo ad una bizzarra caratteristica che avrebbe potuto contraddistinguere Silent Hills.

Dalle pagine del proprio account Twitter ufficiale, la scrittrice e produttrice Alanah Pearce ha pubblicato un cinguettio alquanto intrigante, nel quale riporta un'informazione udita in passato. Secondo quest'ultima, i giocatori di Silent Hills avrebbero potuto acconsentire ad una peculiare forma d'interazione videoludica. In particolare Pearce parla della possibilità per il titolo horror di "inviarvi mail o messaggi di testo come personaggi del gioco, anche quando non state attivamente giocando". Va tuttavia evidenziato che la stessa Pearce non sembra essere del tutto convinta della veridicità dell'informazione: "Non posso dire con certezza che sia falso. - scrive - Semplicemente lo sospetto". Probabilmente, vista la cancellazione del progetto, difficilmente potremo mai scoprire se questa feature sia mai stata effettivamente presa in considerazione dal team di sviluppo!

Ad oggi, hanno trovato diffusione alcune ipotesi in merito ad un ritorno di Kojima al genere horror: ne ha discusso il nostro Alessandro Bruni in un interessante speciale dedicato ad un ipotetico horror targato Kojima.

Quanto è interessante?
14