di

Nato nel 1999 con l’uscita del primo film, il franchise di Matrix si è espanso fino a raggiungere altri media come i fumetti, l’animazione e - ovviamente - i videogiochi. In attesa di The Matrix Resurrections, che il 1 gennaio 2022 riporterà Neo nelle sale italiane, ricordiamo qual è stato il miglior gioco tie-in basato sull’epopea dell’Eletto.

Tralasciando i diversi browser game condivisi sul sito ufficiale di Matrix, così come le memorabili mod a tema del primo Max Payne, il titolo che ha saputo sfruttare al meglio la licenza in questione è stato The Matrix Path of Neo. Sviluppato da Shiny Entertainment e pubblicato da Atari nel 2005, il gioco riuscì a trasporre la saga in linguaggio videoludico, attingendo a piene mani sia dalla trilogia sia dai cortometraggi insiti in The Animatrix.

Il gameplay divertente, la narrativa supervisionata dalle sorelle Wachowski e l’impiego di cutscene riprese dai film, fecero il resto, malgrado alcune problematiche legate al controllo della telecamera. Nello stesso anno venne pubblicato anche l’MMO (ecco cosa vuol dire il termine MMO) The Matrix Online a opera di Monolith Productions, ma il basso numero di abbonamenti e di giocatori attivi portarono a una chiusura prematura dei server.

Volete sapere come sbloccare la sentinella di Matrix Resurrections in Fortnite? Sulle pagine di Everyeye.it potete anche trovare il nostro provato di The Matrix Awakens, l’impressionante tech demo per PS5 e Xbox Series X che mostra il potenziale dell’Unreal Engine 5.

Quanto è interessante?
2