di

Il Rainbow Six Siege DreamHack di Montreal si è concluso con il botto, incoronando il Team SoloMid campione assoluto. Alla formazione nordamericana sono andati 30.000 Dollari dei 75.000 messi in palio e non solo: un posto nell'esclusivo club del Six Invitational 2020.

Per i TSM, lo slot nel Six Invitational 2020 è un'altra opportunità per farsi vedere su un palcoscenico internazionale. Il Nord America aveva bisogno di riscattarsi a questo evento dopo un a dir poco deludente Six Major a Raleigh, il mese scorso.

Assicurarsi uno slot nel Six Invitational ha senza dubbio sollevato i fan a Stelle e Strisce, che possono guardare con più serenità al mondiale di febbraio che chiuderà la stagione 2019.

DarkZero Esports, Evil Geniuses, Rogue, Soniqs e Spacestation Gaming sono state le altre formazioni della regione NA a passare alla fase a eliminazione diretta dell'evento canadese, tutte poi cadute miseramente. Va anche detto che le squadre presenti all'evento hanno avuto un aiuto in più: i leggendari G2 Esports sono ormai irriconoscibili.

Hanno perso contro i Liquid (giunti addirittura in finale eliminando anche gli Evil Geniuses) e contro i BDS Esports. Eliminati ai group stage. Non accadeva da un bel po' e questo apre un bel po' di questioni riguardo al futuro del roster così come lo conosciamo.

I TSM, invece, hanno mostrato un'efficacia davvero insospettabile, per una squadra (ex Excelerate Gaming) che non ha mai fatto grandissime figure al di fuori del territorio statunitense.

Quanto è interessante?
1