di

Parte ufficialmente l'Apocalisse di Rainbow Six Siege, la fase ingame che Ubisoft lancia per portare in dote tantissime novità per gli appassionati dell'ormai storico sparatutto multiplayer.

La nuova attività introduce una versione post-apocalittica dell'Outback e vede i giocatori fronteggiarsi in sfide per garantire la sopravvivenza del proprio clan. Nella dimensione futuristica tratteggiata dall'Apocalisse di R6S, i Keepers e i Warband sono le ultime enclavi di un'umanità distrutta da un disastro nucleare globale: lo scopo dei due clan è quello di rintracciare l'ultima pianta rimasta sulla Terra e servirsene per riportare la vita sul pianeta.

Sotto il profilo strettamente ludico, il canovaccio narrativo di Apocalisse si concretizza nella modalità Contenitore. In questa nuova playlist, i Keepers (Difensori) e i Warband (Assalitori) si contendono le esigue risorse scampate all'olocausto atomico attuando due strategie diametralmente opposte. I Difensori devono muovere il contenitore della Pianta per la mappa mentre gli Assalitori possono servirsi di uno scanner per rivelare gli avversari mentre si spostano per le stanze.

L’evento Apocalisse porta in dote 35 articoli, compresi Fuze, Gridlock, Maverick, Nomad, Twitch, Maestro, Melusi, Rook, Smoke e Valkyrie. I partecipanti alla modalità possono sbloccare caschi, skin di armi e uniformi personalizzate. Tutti gli oggetti personalizzabili a tempo ed esclusivi per ogni Operatore sono disponibili per l’acquisto come bundle nella sezione Negozio al prezzo di 1680 Crediti R6 o accedere al Pack Apocalypse per 300 Crediti R6 o 12,500 Punti Renown.

L'Apocalisse dell'Anno 6 di Rainbow Six Siege inizierà domani 4 maggio e si protrarrà sui server dell'FPS di Ubisoft per le successive due settimane, fino al 18 maggio.

Quanto è interessante?
1