Esport

Rainbow Six Siege: Invitational 2021 confermato, tutti i dettagli

Rainbow Six Siege: Invitational 2021 confermato, tutti i dettagli
di

Tutto - o quasi - è stato confermato: Il Rainbow Six Siege Invitational 2021 si terrà a Parigi, come era stato annunciato a inizio anno, data l’impossibilità di recarsi in Canada.

Le date, così come la location, sono state confermate: si giocherà dall'11 al 23 maggio. Le restrizioni ai viaggi e la situazione sanitaria globale legata alla diffusione del COVID-19 continua a tenere sotto scacco soprattutto le squadre brasiliane.

Come sappiamo il paese sudamericano sta vivendo uno dei momenti più drammatici della propria storia. Stando alla dichiarazione della stessa Ubisoft, si sta facendo di tutto per riuscire a far competere tutte e venti le squadre qualificate.

Dal ritardo del Six Invitational all'inizio di quest'anno, i nostri team hanno lavorato duramente per valutare tutte le possibili opzioni per la "May Edition" del Six Invitational 2021, con l'obiettivo di far competere tutti i 20 team qualificati. L'8 aprile siamo stati autorizzati dal governo e dalle autorità locali a tenere il Six Invitational 2021 a Parigi dall'11 al 23 maggio, senza pubblico e seguendo rigorose misure sanitarie. I playoff saranno organizzati al Palais Brongniart, una sede storica nel cuore di Parigi.

Il 13 aprile, il governo francese ha annunciato che i collegamenti aerei tra Brasile e Francia sono sospesi fino a nuovo avviso. Alla luce di questo nuovo sviluppo, abbiamo valutato tutte le opzioni possibili per garantire che FaZe Clan, MIBR, Ninjas in Pyjamas, Team Liquid, Team oNe eSports e FURIA Esports possano competere nel Six Invitational.

Presto verranno comunicate ulteriori informazioni, comprese misure aggiornate in materia di salute e sicurezza basate sulle ultime linee guida delle autorità locali. La sicurezza e la protezione dei giocatori professionisti, dello staff e del personale coinvolte nel Six Invitational è la nostra massima priorità e qualsiasi cambiamento alla situazione in corso viene monitorato per garantire che vengano messe in campo le azioni più appropriate”.

Il destino delle squadre brasiliane non è ancora certo. Alcune fonti dicono che per cercare di partecipare all'evento anche a distanza, le squadre carioca potrebbero atterrare in un altro paese europeo per arginare le problematiche legate alla connessione.

Altre teorie suggeriscono che le squadre potrebbero aggirare le restrizioni volando nell’area Schengen e poi attraversando il confine via terra. Staremo a vedere.

Intanto, come sappiamo, i nostri Mkers sono qualificati e finalmente a maggio potremo vederli in azione nella più importante competizione di Rainbow Six Siege al mondo.

Quanto è interessante?
2