Rainbow Six Siege: l'operatore Clash è stato disabilitato per l'ennesima volta

Rainbow Six Siege: l'operatore Clash è stato disabilitato per l'ennesima volta
di

Nuova stagione, vecchi problemi. Ubisoft si è nuovamente vista costretta di disabilitare l'operatore Clash, a causa di un glitch in grado di minare seriamente il corretto svolgimento dei match.

Le abilità difensive di Clash, primo operatore dotato di scudo, hanno creato parecchi grattacapi in passato. L'agente del Metropolitan Police Service di Londra era già stata disabilitata e reintrodotta in due occasioni prima di oggi, l'ultima delle quali lo scorso gennaio.

Ma, esattamente, cosa è successo stavolta? A quanto pare, è stato scovato un nuovo glitch che consente ai suoi compagni di squadra di attraversare il suo scudo, posizionarsi dietro di esso in completa sicurezza e al contempo sparare indisturbati ai nemici con la propria arma. Dopo averlo scoperto, il team di Rainbow Six Siege ha subito provveduto ad rimuoverla dalla selezione dei personaggi. Stando a quanto dichiarato, ritornerà quando il glitch verrà completamente risolto, ma non sono state fornite tempistiche sulla durata dei lavori.

La Stagione 1 dell'Anno 5 di Rainbow Six Siege, che ha visto il debutto degli operatori Oryx e Iana, proseguirà fino a nuovo ordine senza il supporto di Clash. Prima di salutarvi, ne approfittiamo per segnalare che sono in arrivo dei cambiamenti a Lesion, Twitch, IQ e Warden.

Quanto è interessante?
2