di

Di ritorno dagli scintillanti mondi alieni del video di lancio di Ratchet & Clank Rift Apart, ci reimmergiamo nelle atmosfere dell'esclusiva PS5 per ammirare l'interessante video di approfondimento confezionato dallo youtuber ElAnalistaDeBits raffrontando le tre modalità grafiche del kolossal sci-fi di Insomniac Games.

Similarmente a quanto proposto nei mesi scorsi dagli sviluppatori californiani con la versione PS5 di Marvel's Spider-Man Miles Morales, anche in Rift Apart i possessori dell'ultima console Sony possono accedere a tre preset grafici per tarare l'esperienza visiva in base ai propri gusti.

La modalità Fidelity, ad esempio, permette agli emuli di Ratchet e Rivet di ammirare l'universo multidimensionale di Rift Apart a 2160p; scegliendo di attivare la modalità Performance, l'engine scala la risoluzione dinamica in un range compreso tra i 2160p e i 1440p per dare la precedenza al framerate.

All'equazione si aggiunge anche l'illuminazione in Ray Tracing della modalità Performance RT, che riduce il range dinamico della risoluzione ai valori compresi tra 2160p e 1080p per aumentare la fedeltà visiva con riflessi calcolati in tempo reale. Come evidenzia il creatore di contenuti che ha realizzato questa video comparativa, il framerate risulta essere stabile per la maggior parte del tempo, con sporadici cali che si verificano principalmente nelle fasi delle scene in cinematica. Ogni modalità, oltretutto, non prevede modifiche a texture, distanza della visuale, effetti particellari o qualità delle ombre, di conseguenza la scelta del preset non determina cambiamenti sostanziali al comparto grafico.

Per un ulteriore approfondimento, vi invitiamo a leggere la nostra recensione di Ratchet & Clank Rift Apart in previsione dell'uscita dell'esclusiva PS5 pianificata per domani, venerdì 11 giugno.

Quanto è interessante?
1