RDR 2: Dan Houser svela alcuni retroscena sullo sviluppo e la durata della campagna

RDR 2: Dan Houser svela alcuni retroscena sullo sviluppo e la durata della campagna
di

Nel corso di una intervista pubblicata su Vulture, Dan Houser (co-fondatore di Rockstar Games) ha parlato del making of dello sviluppo di Red Dead Redemption 2, rivelando anche alcuni dettagli sul prossimo blockbuster dello studio.

Houser inizia la lunga chiacchierata rivelando che la campagna di Red Dead Redemption 2 durerà circa 65 ore e che per realizzarla gli sviluppatori hanno lavorato fino a 100 ore settimanali, con l'obiettivo di curare anche i più piccoli dettagli. La sceneggiatura conta 2000 pagine e se stampata sarebbe alta circa due metri e mezzo, con oltre 500.000 linee di dialogo totali.

Red Dead Redemption 2 ha richiesto sessioni di motion capture pari a 2.200 giorni, lavoro che ha permesso di realizzare oltre 300.000 animazioni differenti. Lo sviluppo è iniziato nel 2010, le sessioni di motion capture nel 2013 e le registrazioni dei brani per la colonna sonora nel 2015. In totale al gioco hanno collaborato oltre 1.200 attori, 700 dei quali parlanti con circa 80 pagine di dialoghi a testa.

Infine, Houser ammette che "Red Dead Redemption 2 è il più grande progetto di Rockstar Games" e rivela che dal gioco completo sono state tagliate circa cinque ore di contenuti. In conclusione, l'intervistatore chiede se RDR 2 avrà un sequel "ci sarà solo se gli sviluppatori avranno ancora qualcosa da dire e riterranno di dover tornare ad esplorare questo universo."

Quanto è interessante?
27