RE Village delude in Giappone: terzo peggior lancio nella storia della serie in retail

RE Village delude in Giappone: terzo peggior lancio nella storia della serie in retail
di

Se a livello globale Resident Evil Village si è imposto sin da subito come un grande successo, come dimostrano le 3 milioni di copie distribuite al lancio, sembra che il nuovo survival horror di Capcom non sia stato accolto in modo particolarmente entusiasta sul mercato nipponico, almeno sul versante delle vendite retail.

Gli ultimi dati diffusi da Famitsu mostrano che le versioni PS4 e PS5 del gioco combinate hanno venduto 149.884 copie fisiche nella prima settimana in Giappone, un numero significativamente inferiore alle 231.188 unità di Resident Evil 7: Biohazard raggiunte nel 2017. Le uniche occasioni in cui un capitolo principale della serie di Resident Evil ha avuto un weekend di lancio peggiore si sono verificate con l'originale Resident Evil su PlayStation (che piazzò 148.904 copie) e Resident Evil 4 (145.533 copie come esclusiva per GameCube). I recenti Resident Evil 3 Remake (189.490 unità) e Resident Evil 2 Remake (265.324 unità) hanno avuto debutti più coinvincenti in Giappone se confrontati con Village, ma l'ultima iterazione della saga Capcom registra performance peggiori persino di spin-off come Survivor, il primo RE: Revelations, Umbrella Chronicles e Operation Raccoon City.

Per quanto i titoli con visuale in prima persona non vadano storicamente per la maggiore in Giappone, è possibile che in questo caso l'emergenza sanitaria abbia svolto un ruolo determinante nelle basse vendite retail di Village, che molto probabilmente gode di numeri più confortanti sul lato digitale. Rimane il fatto che, stando ai dati attuali, Village è in definitiva il terzo peggior lancio di sempre nella storia di Resident Evil nel Paese del Sol Levante.

FONTE: vgc
Quanto è interessante?
11